Green Pass obbligatorio e sbarchi in aumento, molti migranti rifiutano il vaccino

0
125
Fonti ed evidenze: Rainews, Giornale

Un nuovo improvviso aumento degli sbarchi s’inserisce in un momento in cui l’emergenza sanitaria torna a far preoccupare.

Getty Immages/Franco Origlia

La situazione relativa al Covid  torna a far preoccupare sia i medici sia i politici. Tant’è che il Governo Draghi, alla fine ha deciso d’introdurre l’obbligo del Green Pass per poter accedere a determinate strutture quali palestre, piscine, teatri, cinema, bar e ristoranti al chiuso. Ma il patentino verde è diventato obbligatorio anche per il personale scolastico e gli studenti dell’Università. In questo quadro di emergenza sanitaria c’è un altro dato che preoccupa: un nuovo – improvviso – aumento degli sbarchi sulle coste italiane. Dato preoccupante in quanto i richiedenti asilo stessi corrono il rischio di contrarre l’infezione. La maggior parte di essi non è vaccinata e rifiuta il siero anti Covid. Stando a quanto emerso dal “Dossier Covid-19: Indagine sulla disponibilità a vaccinarsi da parte delle persone ospitate nei centri di accoglienza” è risultato che bel il 60% degli ospiti dei centri non è disposto a farsi inoculare il vaccino. La maggior parte dei soggetti che rifiutano il farmaco sono uomini e di provenienza africana per il 69,7%.

Ma il Green pass è obbligatorio anche per i senza tetto, immigrati o italiani indistintamente. E fare un vaccino ogni 48 ore comporterebbe dei costi che non potrebbero certo sostenere. La Provincia autonoma di Trento – con la circolare D337/2021 del Dipartimento Salute e Politiche sociali del 05 agosto 2021 – ha stabilito per accedere alle mense pubbliche o nelle strutture dove dormono i senza tetto devono essere muniti del patentino verde. Peccato che, essendo senza residenza, non possono chiedere di essere vaccinati e, quindi, non possono avere la certificazione.  Di conseguenza si è calcolato che almeno 300 persone rischiano di restare per strada senza la possibilità di un pasto caldo, una doccia, un letto. Il consigliere Paolo Zanella, di Futura, aveva proposto in aula di procedere con la vaccinazione dei senza dimora ma la proposta era stata bocciata dalla maggioranza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui