Picchia la compagna incinta: un gruppo di ragazzini lo insegue e lo uccide

0
1233
Fonti ed evidenze: Ksl, Fanpage

Un uomo di 41 anni ha alzato le mani contro la compagna, tra l’altro incinta. Quando un gruppo di ragazzi ha visto la scena, si è messo in mezzo in modo violento.

Compagna incinta 20 giugno 2021 leggilo.org

Un episodio di violenza contro una donna si è concluso in tragedia ma – almeno in questo caso – non per la donna, la compagna incinta di un 41enne che l’aveva picchiata almeno in un’occasione. Responsabili della reazione violenta contro l’uomo, tre ragazzi che hanno inseguito Fred Valdamar Ortiz nonostante la sua fuga, conclusasi dietro un negozio del paese in cui abitava. L’episodio è avvenuto a Magna in Utah: tre giovani di età compresa tra i 13 ed i 19 anni si sono presentati a casa della compagna di Fred, incinta da mesi dove viveva anche l’uomo. Secondo la prima versione rilasciata agli investigatori, i ragazzi volevano comprare un cucciolo di cane dato che la donna è un’allevatrice. Quando però la donna ha aperto la porta, i giovani hanno notato degli ematomi sul suo corpo, in particolare un occhio nero ed hanno chiesto spiegazioni. La donna – secondo la loro versione – avrebbe rivelato che Fred la picchiava. A quel punto, tra i tre e l’uomo è nata una lite al termine della quale Fred ha lasciato la casa sfuggendo loro in scooter.

I tre si sono lanciati all’inseguimento in auto, raggiungendo l’uomo dietro un negozio: per fermarlo però, lo hanno travolto con l’auto sbalzandolo dal motorino. A quel punto, è stato Fred ad essere sottoposto ad un pestaggio che – secondo gli inquirenti – ha visto l’utilizzo di sassi e pietre. L’uomo ha riportato dei traumi talmente gravi da restare ucciso, portando all’arresto immediato dei tre ragazzi: si tratta di Easton Jorge Esparsa di 18 anni, Osyeanna Maria Martinez di 19 ed un terzo ragazzo la cui identità è celata in quanto minorenne. Accusati di omicidio, i tre sono stati lungamente interrogati ed alla fine hanno ammesso che il gesto sarebbe premeditato. Infatti, almeno uno degli arrestati conosceva la donna: “Sapevamo che la picchiava”ha spiegato alla polizia uno dei tre. L’adolescente ha detto che lui e gli amici erano preoccupati della sorte della loro conoscente: Fred era infatti in libertà vigilata per violenza ma non sembrava intenzionato a cessare le aggressioni contro la compagna. Per questo, i tre hanno deciso di fermarlo, finendo però per ucciderlo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui