Trova i ladri in casa e li affronta: un architetto viene ucciso a Torino

0
832
Fonti ed evidenze: Stampa, Fanpage

A Torino si è consumata una tragedia quando un architetto ha sorpreso dei ladri nella sua abitazione. L’uomo è stato aggredito e non è sopravvissuto. 

Torino ladri 9 giugno 2021 leggilo.org
Getty Images/Franco Origlia

Ancora una volta, una rapina è degenerata in sparatoria a Torino dove un architetto è rimasto vittima dei ladri che si è ritrovato nell’abitazione in piena notte. Il sanguinoso episodio è avvenuto a Piossasco in provincia del capoluogo piemontese attorno alle 4 di notte: l’uomo dormiva nella sua casa a due piani in Via del Campetto 33, una delle tante di quella strada solitamente tranquilla e solitaria. Roberto Mottura, questo il nome della vittima, avrebbe compiuto a breve 50 anni e lascia la moglie ed il figlio di 12 anni che vivevano con lui nell’abitazione: “Mio fratello ha affrontato i ladri e lo hanno ucciso”, racconta il fratello della vittima ai Carabinieri. Per entrare, i ladri che a Torino avrebbero già messo a segno più di un colpo hanno divelto una finestra per poi rompere il vetro. Entrando però, devono aver fatto troppo rumore perchè Roberto si è svegliato.

L’uomo – raccontano gli investigatori – ha deciso di affrontare da solo gli intrusi: si è trovato davanti due persone ancora da identificare. A quel punto, è probabilmente scoppiata una colluttazione al culmine della quale uno dei due intrusi ha estratto una pistola puntandola contro l’architetto che è stato raggiunto all’addome da un singolo colpo, purtroppo fatale. Vani i soccorsi del 118: quando i paramedici sono arrivati, non c’era più niente da fare e la corsa in ospedale non è servita. In più, i due ladri erano già fuggiti da un pezzo e sono ora ricercati. Per una macabra coincidenza, il padre della vittima aveva già ricevuto più di una visita da parte di rapinatori, forse gli stessi che hanno poi sparato al figlio: “Bastardi, sono venuti da me già sei volte”, racconta l’uomo che si dice esasperato per le numerose effrazioni avvenute nell’area. L’intervento di Roberto ha messo in fuga i rapinatori che non hanno nemmeno avuto il tempo per portare via nulla dalla casa: purtroppo però, la rapina si è conclusa nel modo più tragico possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui