Christian Jessen offese tutti gli italiani, ora è in bancarotta e chiede aiuto

0
66

Il medico e presentatore Christian Jessen ha lanciato una raccolta fondi per pagare il risarcimento dopo aver perso una causa legale. Solo un anno fa aveva insultato gli italiani, suscitando grande polemica.

 

Christian Jessen, nonostante sia un medico e conduttore televisivo britannico, è noto anche in Italia. La sua popolarità è salita alle stelle dopo le sue parole pronunciate nel marzo di un anno fa su tutti gli italiani, che aveva offeso e denigrato. A distanza di un anno, però, il conduttore è finito nei guai e adesso chiede aiuto.

Le offese di Jessen agli italiani

La storia sembra proprio confermare il detto secondo il quale tutto ciò di sbagliato che si fa si ritorce contro di sé: è successo proprio così a Christian Jessen, che un anno fa denigrava gli italiani in tv. Il contesto era quello della pandemia di Covid-19 solo agli inizi, quando ancora l’unica nazione in lockdown era l’Italia. Secondo il medico e conduttore, per gli italiani il lockdown nazionale era più che altro “una scusa per continuare a fare una siesta”. “Potrebbe essere un pochino razzista da dire, dovete scusarmi, ma non vi sembra una scusa questa? Gli italiani, per qualsiasi motivazione, sono pronti a spegnere tutto e a smettere di lavorare“, aveva affermato.

Jessen aveva anche minimizzato i rischi sanitari dovuti al diffondersi del Coronavirus, come riportato dall’Independent: “Penso veramente sia solo un brutto raffreddore e le persone sono molto più preoccupate di quanto dovrebbero“. A poco sono servite le sue successive scuse: gli italiani erano già scoppiati in un’ondata d’ira con lui.
A distanza di un anno quelle parole tornano a galla a seguito della sua recente dichiarazione di bancarotta. E così il medico si è trovato costretto a chiedere degli aiuti economici tramite un crowdfunding che, appena nato, sta già facendo molto parlare .

Christian Jessen in bancarotta

Ma che cosa ha causato l’improvvisa emergenza economica del conduttore britannico?
A metterlo in questa situazione è stata un’altra sua dichiarazione scomoda, che Jessen aveva affidato a Twitter nel 2019: le sue insinuazioni su una relazione extraconiugale della prima ministra nordirlandese uscente Arlene Foster lo hanno fatto finire in tribunale. Il medico ha perso la causa ed è stato così condannato a risarcire circa 150mila euro a Foster. “Sono soldi che non ho. Vi chiedo dunque di aiutarmi a pagare questo debito“, ha scritto per incentivare la raccolta fondi. “L’ultimo anno, circa, è stato molto difficile per me perché ho lottato con alcuni seri problemi di salute mentale e sapere di avere il vostro supporto è estremamente incoraggiante“.

Leggi anche -> Aurora Leone, parla una testimone: “Gianluca Pecchini dice il vero”

Leggi anche -> Christina Bertevello, influencer da 700mila follower, condannata per il pestaggio di un ragazzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui