Piemonte, precipita la funivia di Stresa: si aggrava il bilancio dei morti

0
437
Fonti ed evidenze: Ansa, Vigili del Fuoco

È successo poco prima delle 13.La funivia che collega Stresa con il Mottarone in Piemonte è precipitata. Non si conoscono ancora le cause ma la cabina, arrivata in prossimità dell’ultimo pilone, quindi in uno dei punti più alti del tragitto verso la montagna nei pressi del Lago Maggiore, è caduta.

 

E’ precipitata una cabina dalla funivia Stresa-Mottarone nel Verbano con a bordo almeno 15 persone. L’incidente intorno alle 13 di oggi. Non si sanno ancora le cause ma la cabina, arrivata in prossimità dell’ultimo pilone, uno dei più alti, è caduta. Le stime iniziali si sono fatte più pesanti: i morti, secondo le testimonianze del 118, sarebbero 12. Forse la causa è la lacerazione di una fune ma è ancora presto per dirlo. Forse è stato il cedimento di una fune. Sul posto sono presenti squadre dei vigili del fuoco e del soccorso alpino e non si esclude che vi siano anche dei bambini coinvolti.

La sindaca di Stresa, Marcella Severino, recatasi sul luogo dell’incidente ha dichiarato: “I testimoni hanno visto la cabina arretrare velocemente e poi all’altezza del pilone si è scarrucolata ed è stata sbalzata giù

Sul posto sono state inviate 2 eliambulanze 118 e le squadre a terra. Le squadre di soccorso hanno avuto difficoltò ad operare in una zona sottostante impervia. Arrivati sul posto il disastro: 5 persone tra le lamiere della cabina e gli altri sparsi attorno. Devono ancora essere identificati.  Due bambini in gravi condizioni sono stati trasportati all’ospedale Regina Margherita di Torino. Il primo bambino di 5 anni ha riportato trauma cranico, toraco-addominale e fratture agli arti inferiori. Sarebbe cosciente. Il bimbo di 9 è stato rianimato.

.

 

.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui