AstraZeneca è sicuro, ma la Francia vieta la somministrazione sotto i 55 anni

0
138
Fonti ed evidenze: Stampa, Messaggero

Dopo la Svizzera, la Francia è solo l’ultimo paese europeo a mantenere lo stop sul Vaccino AstraZeneca, riservato solo ad alcune categorie specifiche di persone.

Francia AstraZeneca 20 marzo 2021 leggilo.org
Getty Images/Sean Gallup

Dopo la discussa decisione presa dalla Svizzera in merito all’utilizzo del Vaccino AstraZeneca, anche la Francia del Presidente della Repubblica Emmanuel Macron si unisce a quelle nazioni del vecchio continente che richiedono maggiori esami sul farmaco e che rifiutano di tornare ad usarlo come prima del caso mediatico che ha portato ad una sospensione di oltre 72 ore sul farmaco. Sembra proprio che le previsioni di molti medici che parlavano del rischio che la fiducia dei Governi e dei cittadini nel medicinale andasse scemando si siano avverate: il vaccino è stato testato e ritenuto sicuro dall’Agenzia europea del farmaco, massima autorità nel campo medico in Europa, da numerosi scienziati ed anche presso l’Università di Oxford in Gran Bretagna, paese che ha più volte rassicurato i suoi vicini di oltremanica in merito alla bontà del medicinale. Tutte rassicurazioni quelle su AstraZeneca che non sono bastate a convincere la Francia. Ecco dunque i provvedimenti presi dal Governo di Parigi in merito alla situazione.

Il vaccino sarà somministrato solo agli over 55 – fa sapere Dominique Le Guludec, Presidente dell’Alta autorità per la Salute francese – aggiungendo che secondo l’ente: “L’età è il fattore principale di rischio che espone le persone a sviluppare forme gravi“. una dichiarazione in netto contrasto non solo con quanto affermato dall’Ema ma anche con quanto stabilito dai governi di altri nazioni come la Germania che ha riservato il vaccino solo agli under 65“La maggior parte di questi si è verificata in persone sotto i 55 anni e la maggioranza erano donne”, insistono però gli scienziati francesi che forse hanno semplicemente interpretato i dati in modo diverso dall’Ema. Come Europa stiamo cadendo nel ridicolo e stiamo dimostrando a tutto il mondo che abbiamo una concezione psicopatica dei vaccini. Si teme un effetto collaterale di 1 caso su un milione senza neanche che sia evidente una correlazione con le dosi“, ha commentato il professor Antonio Cassone, ex direttore dell’Istituto Superiore per la Sanità, convinto che la paura dei vaccini sia il miglior alleato del Coronavirus in questo momento storico. Ma l’Europa rimane frammentata: proprio nelle ore in cui il comunicato francese fa il giro del mondo, arriva anche lo stop all’uso di AstraZeneca in Finlandia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui