Covid, 376 morti, 19.749 casi. E il contagio stavolta non risparmia nessuno

0
134
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, SkyTG24, Messaggero

Un neonato di appena 37 giorni è forse la più giovane vittima di Covid mai registrata nel mondo. 

Covid neonato 9 Marzo 2021 Leggilo.org-2
Us Navy/Getty Images

Il Ministero della Salute informa che i casi totali – attualmente positivi, morti e guariti – sono saliti di 19.749 unità e portano il totale a 3.101.093. Nelle ultime ventiquattro ore 376 morti che fanno salire le vittime a 100.479 e 12.999 guariti che raggiungono quota 2.521.731.

I casi attualmente positivi sono 478.883, +6350 rispetto a ieri. I ricoverati sono 22.393, + 562 mentre in terapia intensiva 2756 assistiti, + 56 da ieri.

Covid: colpisce anche i neonati

Le varianti del Covid stanno rendendo la malattia più pericolosa anche per i più giovani, perfino per i bambini. A riferirlo, i medici che hanno avuto l’ingrato compito di comunicare il decesso di un neonato di circa un mese alla famiglia dopo che il piccolo era stato infettato dalla malattia che tiene ormai in scacco il pianeta da più di un anno. La vittima, ad appena 37 giorni di vita, risulta come una delle più giovani mai registrate in Europa e nel mondo e la cosa più preoccupante è che non presentava nessuna patologia pregressa, sempre stando al racconto dei dottori che hanno provato a salvargli la vita. Il neonato è rimasto attaccato a lungo al respiratore prima del terribile epilogo ma il Covid, di cui ha mostrato i sintomi più gravi, non gli ha dato scampo.

La notizia arriva dalla Grecia, precisamente da Atene dove il neonato è stato condotto in condizioni gravissime all’Agia Sofia, ospedale pediatrico del posto, ed ha colpito nel vivo l’opinione pubblica al punto che perfino il Ministro della Sanità ellenico Vassilis Kikilias aveva commentato la vicenda, augurando al piccolo una pronta guarigione che purtroppo non si è verificata: “Sto seguendo quotidianamente, dal 19 febbraio, lo stato di salute di un bambino di soli 24 giorni, ricoverato nell’unità di terapia intensiva. E’ un’anima piccola, innocente, che combatte per la vita, i medici fanno quello che possono e desideriamo che tutto vada bene”- aveva dichiarato il politico. Purtroppo, non è un caso isolato: era già accaduto in Svizzera nel cantone di Argovia dove un neonato aveva perso la vita al Kinderhospital di Zurigo dopo essere venuto a contatto con il virus all’estero. In quel caso, ben 70 persone, compresi i fratellini del bambino, erano finite in quarantena fiduciaria. L’età in cui il Covid fa paura si sta abbassando anche in Italia dove è soprattutto la variante inglese a mettere in allerta gli esperti. Infatti anche nel nostro Paese sono sempre di più i ragazzi sotto i vent’anni che finiscono in rianimazione. Ragione che  ha spinto  il Governo a chiudere tutte le scuole nelle aree più a rischio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui