Maturità 2021, il Ministro Bianchi ha deciso data di inizio e modalità di svolgimento

0
97
Fonti ed evidenze: Adnkronos, Open

Il Ministro dell’Istruzione Pietro Bianchi ha firmato le ordinanze che stabiliscono le modalità di svolgimento degli esami di maturità 2021. 

Maturità 2021, ecco data di inizio e modalità di svolgimento
Diana Bagnoli/Getty Images/Archivio

Mentre il dibattito sull’opportunità di prolungare l’anno scolastico fino alla fine di giugno per consentire agli studenti di recuperare il tempo perso durante questi mesi a causa della pandemia rimane aperto – con polemiche e punti di vista contrapposti tra Ministero, corpo docenti e studenti – il Ministro dell’Istruzione Pietro Bianchi, nella giornata di ieri, ha ufficializzato le modalità con cui si svolgeranno, tra poco più di tre mesi, gli esami di maturità 2021.

Per la seconda volta consecutiva le prove finali del percorso scolastico di migliaia di studenti saranno pesantemente condizionate dal Coronavirus. Anche il nuovo responsabile dell’Istruzione, infatti, ha deciso di confermare sostanzialmente in blocco la modalità sperimentata un anno fa da Lucia Azzolina: niente prove scritte, abolite per questioni di sicurezza, con l’esame che verterà soltanto su un colloquio orale che – a partire dalla discussione di un elaborato assegnato agli studenti dal Consiglio di classe entro il 30 Aprile – andrà a toccare tutte le materie.

Bianchi nella giornata di ieri ha firmato le ordinanze, ufficializzando così le modalità di svolgimento della prossima maturità, che avrà inizio – indipendentemente dalla decisione finale sul prolungamento dell’anno scolastico – il 16 giugno. Per quel che riguarda l’elaborato da cui partirà il colloquio previsto per la maturità 2021, gli studenti saranno tenuti a consegnarne la versione definitiva entro il 31 maggio e, nei contenuti, dovrà toccare le discipline che caratterizzano l’indirizzo di studi, le esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento e le competenze individuali degli studenti.

Al termine dell’esposizione dell’elaborato, il colloquio proseguirà con la discussione di un testo di Lingua e Letteratura italiana e con l’analisi di materiali – un testo, un’esperienza, un problema, un progetto – precedentemente preparati dalla commissione e capaci di mettere alla prova il candidato su tutte le diverse discipline.

La durata complessiva della prova è stimata indicativamente in 60 minuti, a ciascun candidato verrà assegnato un voto con le modalità in vigore da anni: il giudizio finale sarà infatti espresso in centesimi e le commissioni avranno la facoltà di assegnare la lode agli studenti più meritevoli.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui