Da stanotte circola il tam tam sul brano presentato in gara al Festival di Sanremo ieri sera dai Maneskin: la band rischia la squalifica

maneskin

 

Dopo la bellissima ed emozionante esibizione dei Maneskin con “Zitti e buoni“, ieri sera al Festival di Sanremo, da stanotte sta succedendo l’impossibile. La band, infatti, è accusata di plagio, secondo molti la loro canzone sarebbe molto simile a quella di Antony Laszlo che nel 2015 ha pubblicato il singolo “F.D.T.” . Qualcuno ha notato che una parte del testo, sia nella sinfonia che nello scritto ricorderebbe appunto il brano dei Maneskin. Ovviamente, è subito arrivata la replica della casa discografica Sony Music che non ci sta a subire tali accuse. Ma vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo e cosa potrebbero rischiare gli artisti.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)


La Sony esclude il plagio per ora

La casa discografica dei Maneskin ha subito risposto a chi in queste ore sta cercando di infangare il lavoro dei ragazzi e della stessa produzione: “Abbiamo effettuato la perizia non c’è nessun plagio. Intanto, è stata interpellata anche la Rai che ha ammesso che fino ad ora non le è arrivata nessuna segnalazione. Insomma, è ancora tutto da vedere.

ll brano Zitti e Buoni cantato ieri sera a Sanremo per la prima vola dalla band sarebbe per molti troppo simile a “F.D.T. – Fuori di testa” di Anthony Laszlo, pubblicato nel 2015. Come già detto in precedenza, per adesso non ci sono segnalazioni e a tal proposito si è espresso anche il vice Direttore di Rai 1 Claudio Fasulo che si è detto disponibile per qualsiasi aggiornamento.

Le accuse ai Maneskin da parte di Dade

Le accuse ai Maneskin per ora quindi restano infondate anche se il produttore Dade, ovvero il basista e chitarrista dei Linea 77 è convinto che i ragazzi abbiano plagiato. Su Instagram, infatti, l’artista ha postato la canzone di Laszlo con una frase che non lascia dubbi: “Qualcosa non quadra”.

Ma a controbattere contro tali accuse ci ha subito pensato la casa discografica della Sony che dopo aver effettuato una perizia tecnica ha confermato che non c’è nessun tipo di somiglianza nè con il brano di Antony e tanto meno con la struttura armonica dello stesso testo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui