Abbandonato nel viale del cimitero, la vigilia di Natale: ha solo tre anni

0
2321
Fonti ed evidenze: Newsweek,

Una storia triste che fortunatamente sembra aver avuto un lieto fine quella di Tony, di appena tre anni, abbandonato in un cimitero. Con lui, è rimasto solo il cane di famiglia. 

 

Un testimone racconta di aver visto un’auto blu accostare presso il cimitero locale e ripartire: così Tony, 3 anni appena, è stato abbandonato tra le tombe e le lapidi il giorno della Vigilia di Natale, come fosse un oggetto da scartare, forse proprio dai suoi stessi genitori. E’ una storia che arriva da Hinckley, Ohio, uno stato federale degli USA e che fortunatamente si è risolta in modo positivo per lo sventurato bimbo. Infatti, un testimone – una donna del posto – ha assistito alla scena ed è subito intervenuta, prendendo in carico non solo Tony ma anche il suo cane e restando assieme al bimbo fino all’arrivo delle forze dell’ordine locali. Infatti, le persone nell’auto – un uomo e una donna sulla cui identità è stato mantenuto il massimo riserbo – non contente di aver lasciato in mezzo alla strada quello che forse era proprio loro figlio, hanno costretto a scendere dall’auto anche il cane che era con lui, “colpevole” di essere voluto rimanere vicino al bimbo: “Ho visto l’auto blu bloccare il vialetto del cimitero. Mi sono avvicinata per chiedergli di spostarsi perchè intralciava il passaggio ma è subito ripartita a gran velocità”, racconta la donna che ha salvato Tony e il suo cane, spiegando alla Polizia locale di essere riuscita soltanto a scoprire il nome dei due genitori chiedendolo direttamente a Tony: David e Katy.

Il bambino è stato affidato ai Servizi Sociali di Medina: si tratta di un bimbo di tre anni di età con capelli castani ed occhi azzurri, fortunatamente in buone condizioni di salute. Il piccolo è stato momentaneamente separato dal suo fedele animale da compagnia, affidato al canile locale in attesa che i Servizi Sociali decidano in merito all’adozione di Tony: a detta della polizia, sono state già presentate numerose richieste di adottare il piccolo che ha anche ricevuto molti doni di beneficenza dalla popolazione locale, commossa dalla vicenda. Il ragazzino è stato piuttosto fortunato, nel quadro del triste avvenimento che lo ha visto protagonista: infatti, la sua salvatrice si trovava vicino al cimitero di Hinckley per puro caso e ha dichiarato che la zona è poco frequentata, specie in un giorno festivo come la Vigilia: “A quella donna che si trovava lì voglio dire, grazie a Dio che qualcuno è rimasto con il bambino nel tempo che abbiamo impiegato ad arrivare”, ha commentato il Capo della polizia di Hinckley. Una triste storia di maltrattamenti sui minori che purtroppo ne richiama alla memoria altre simili. La Polizia intanto prosegue le indagini e afferma – pur non diffondendo l’identità dei due – di essere molto vicina a scoprire chi siano l’uomo e la donna che hanno abbandonato il piccolo in mezzo alla strada, affermando però che forse non si tratta dei genitori biologici: “Rallentiamo tutti, non siamo sicuri che siano stati i suoi genitori ad abbandonarlo: il padre di Tony sta infatti collaborando con la giustizia”, ha spiegato lo sceriffo di Hinckley.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui