La risposta alla lettera di una lettrice costringe il direttore di Chi ad ammettere la verità: il noto volto tv porta l’apparecchio acustico, senza sentirebbe poco o quasi nulla.

Alfonso signorini confessa: sono sordo

 

È successo in modo del tutto inaspettato ed estremamente naturale, e quale miglior luogo per fare questo “coming out” se non tra le righe delle pagine del suo adorato settimanale Chi. Il direttore Alfonso Signorini ha infatti ammesso, in risposta ad una lettera di una lettrice, di non essere in grado di sentire nulla senza il suo apparecchio acustico. Apparecchio che, almeno finora, è stato sempre ben nascosto con grande abilità alle numerose telecamere, considerando anche che il famoso opinionista televisivo di capelli per agevolare questa operazione non ne ha.

Il direttore doveva giustificare il perché di una risposta alla frase-scandalo pronunciata da Mario Balotelli, ripresa dalle videocamere del Grande Fratello Vip e mandata in onda in diretta. Anche se il calciatore ha successivamente scritto nelle sue storie Instagram un messaggio per scusarsi con chi si è sentita offesa per la battuta. Le sue parole riferite a Dayane Mello “Mi vuole dentro, poi dice che fa male” riecheggiano ancora negli studi del GF. Ma in un primo momento non hanno suscitato alcuna reazione in Alfonso Signorini che sembrava volesse semplicemente ignorare l’accaduto.

Solo successivamente il conduttore e giornalista, dopo essere stato informato dell’accaduto dai collaboratori durante la pausa pubblicitaria, ha reagito chiedendo, appunto, le scuse pubbliche di Balotelli, sia alla diretta interessata ma anche ai telespettatori ed in particolare alle telespettatrici.
Proprio a questo episodio faceva riferimento la lettera inviata a Chi da una lettrice, con la conseguente domanda sul perché il direttore non avesse reagito prontamente.

La risposta di Alfonso Signorini è molto chiara ed inequivocabile: alla base della sua non-reazione ci sarebbero infatti i problemi di sordità che fino ad ora non aveva mai reso pubblici ma che lo accompagnano da una vita intera. Il conduttore quindi non avrebbe sentito la frase nel momento in cui è stata pronunciata. Come scrive in risposta alla lettera: “L’ho già detto e lo ribadisco con la stessa forza, che è la forza della verità. Non ho capito quasi nulla di quello che Balotelli diceva. […] Quando gli autori del programma durante la pausa pubblicitaria sono venuti ad informarmi di quello che Mario aveva detto, non ho esitato a rientrare in studio e a pretendere in diretta le sue scuse per le espressioni offensive che aveva usato nei confronti della Mello e di tutte le donne all’ascolto”.

E ancora continua, contro le persone che agiscono in malafede e vedono del marcio in tutto: “A me basta essere a posto con la coscienza. Ora le faccio una confidenza. Prima della diretta di lunedì sera sono andato a registrare le chioccioline Amplifon che porto alle orecchie. Così sono certo che certi incidenti non capiteranno più. Sì, perché tra i tanti difetti che ho, sono pure sordo e per questo porto gli apparecchi acustici. Ma questo i soliti leoni e leonesse da tastiera lo ignorano. E se pensano che debba scusarmi per il mio handicap si sbagliano di grosso”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui