Luca Toni aggredito in casa da tre rapinatori armati, c’erano anche i bambini

0
13

Luca Toni è stato aggredito nella giornata di giovedì scorso nella sua abitazione nel modenese da tre banditi armati e col volto coperto

Luca Toni

L’ex campione della Nazionale di calcio Luca Toni ha vissuto momenti di paura nella giornata di giovedì scorso. Nella sua villa a Montale, in provincia di Modena l’ex campione del mondo del 2006 è stato aggredito da tre criminali armati e col volto scoperto. In casa c’erano anche i bambini. E’ stato lo stesso calciatore a darne notizia sui social con un lungo post che ha chiarito l’accaduto. Per fortuna lui e la sua famiglia stanno bene, nessuno ha subito violenze se non quelle psicologiche per una brutta esperienza che arriva nella propria abitazione. Le forze dell’ordine sono state probabilmente allertate dai vicini che probabilmente si sono insospettiti per una macchina in movimento nel suo viale. Lo stesso campione ha ribadito che la vigilanza non si è accorta di niente. Nel post il calciatore ha ribadito la sua privacy e rispetto dopo quanto accaduto. Il post su Instagram di Luca Toni descrive anche la rabbia per quello che i balordi sono riusciti a portare via dalla sua abitazione: “Siccome sta circolando la notizia , volevo comunicare che giovedì sera tra le 1930 e le 2130 ho subito una rapina in casa da parte di tre malviventi che indossavano passamontagna e armi. La cosa che conta di più è che la mia famiglia sta bene ,non ci hanno fatto del male pur avendo subito tutti un bel trauma e un forte spavento. Dispiace anche il fatto che i malviventi mi abbiano portato via beni preziosi ma soprattutto affettivi. A seguito della rapina sono intervenute le forze dell ordine probabilmente chiamate dai vicini insospettiti da una macchina in movimento nella mia via; la vigilanza non si è accorta di nulla. Chiedo rispetto e privacy per me e la mia famiglia in questo momento. grazie a tutti”. Tanti i messaggi per l’ex calciatori dagli esponenti del mondo dello sport, con tanti ex compagni che hanno appreso con rabbia e sgomento l’accaduto. Tra questi si segnalano quelli di Francesco Totti che ha commentato “Impazzisco” con le faccine emoticon rosse di rabbia. Poi si possono leggere quelli di Fabio Quagliarella e Davide Bombardini. L’allenatore del Parma Fabio Liverani ha scritto sotto il post “Mi dispiace amico mio” invitando l’ex centravanti della Fiorentina e di altri club ad avere forza e a reagire dopo quello che è accaduto. Ma sono stati tanti altri i commenti per lui, che è un personaggio molto amato ancora oggi. A distanza di anni dopo lo splendido trionfo del Mondiale del 2006 i tifosi non lo dimenticano. Manifestando grande dispiacere per l’accaduto, tirando un sospiro di sollievo per come sono andate alla fine le cose, e che non ci siano state violenze fisiche per nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui