Fila interminabile sulla A24. “E’ morta una persona” e scopre che è sua madre

0
10
Fonti ed evidenze: Fanpage, Brescia Today

Una vicenda incredibilmente tragica quella che ha visto come protagonista un ragazzo di Chiuduno che si è trovato imbottigliato nel traffico a causa di un incidente mortale sulla A4.

 

Ancora un incidente mortale sulle autostrade italiane, questa volta in provincia di Brescia dove all’altezza dell’uscita per Ponte Oglio sulla A4 uno scontro tra due vetture ha provocato una serie di testacoda, risultando fatale ad una donna di 67 anni. Lo scontro – che purtroppo non è l’unico avvenuto in questi giorni – ha avuto luogo intorno alle 22. La vittima a bordo della sua Smart si era appena immessa lungo l’autostrada quando, per cause ancora da accertare, si è scontrata con una Renault Megane a meno di un chilometro dall’uscita per Ponte Oglio. Lo scontro tra le due auto ha causato un tamponamento a catena che ha portato la Smart della donna a carambolare senza controllo lungo la strada, fino a fermarsi nella corsia di emergenza: purtroppo, nonostante l’arrivo dei soccorsi, per la donna non c’è stato nulla da fare.

La vittima – riferisce Fanpage – si chiamava Luigina Belotti ed era piuttosto conosciuta presso Chiuduno, il centro abitato dove risiedeva soprattutto perchè direttrice del “Geena’s club”, uno dei locali di lap dance più longevi in Italia, situato presso Paderno Franciacorta. A rendere la vicenda ancora più drammatica, c’è il fatto che tra le tante auto che si sono ritrovate in coda a causa dell’incidente mortale nella notte di venerdì c’era anche quella del figlio Manuel che ha così scoperto nel modo peggiore cosa era successo a sua madre. Infatti, il ragazzo ha iniziato a pensare al peggio quando non ha ricevuto risposta ad alcune telefonate ed ha contattato il 112 che lo ha messo al corrente dell’accaduto.

Tanti i messaggi di cordoglio inviati dai residenti di Chiuduno che erano molto affezionati a Luigina. Brescia Today riferisce che sul conducente della Renault che si è scontrata con la Smart di Luigina causando l’incidente mortale – un 51enne originario di Rovato – grava una denuncia per omicidio stradale. C’è dunque la possibilità che a causare l’incidente sia stata una manovra azzardata dell’uomo o comunque una sua distrazione. A stabilirlo, saranno ora i rilievi della Polizia Stradale.

Manfredi Falcetta

Fonte: Fanpage, Brescia Today

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui