Home Cronaca Anziano interviene per difendere una ragazza, cade a terra e viene prestato...

Anziano interviene per difendere una ragazza, cade a terra e viene prestato a sangue

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38
CONDIVIDI

Ancora una brutale aggressione, stavolta a Vicenza, dove un anziano ha subito una frattura e altre lesioni gravi.

 

Era intervenuto per impedirgli di fare del male ad una ragazza, preoccupato dai toni che aveva assunto la discussione: a Vicenza, un uomo di 73 anni è stato preso a calci e pugni da un 25enne in pieno giorno. L’ aggressione – riferisce Il Corriere della Sera è avvenuta in un parcheggio nei pressi del Mercato Nuovo intorno alle ore 17:30. Il 73enne si è avvicinato ad una coppia in bici che stava discutendo animatamente, temendo per l’incolumità della ragazza che si è poi rivelata essere la fidanzata dell’aggressore. Il ragazzo di 25 anni ha reagito con violenza ingiustificabile, colpendo prima l’uomo di 73 anni con un pugno e poi, una volta caduto a terra, ha continuato ad accanirsi con calci in testa e al volto. Un uomo è riuscito a riprendere la scena dal balcone di casa: la testimonianza multimediale si è rivelata fondamentale per l’identificazione e l’arresto dell’aggressore: un ragazzo di origini italiane ed ungheresi del quale sono state diffuse soltanto le iniziali, F.A.A., forse per paura di ritorsioni.

La vittima è stata trasportata all’ospedale San Bortolo dove si trova ancora sotto osservazione con un femore fratturato e alcune lesioni al cranio. Un episodio che, per certi versi, riporta  alla memoria il massacro di Willy Monteiro Duarte, deceduto nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre in seguito ad un violento pestaggio da parte di altri 4 ragazzi che lo hanno preso a calci mentre si trovava a terra. L’aggressore di Vicenza era già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti penali – riferisce Il Fatto Quotidiano. Adesso su di lui grava un’accusa per lesioni aggravate. Nel frattempo il video che ha ripreso tutta la dinamica dell’accaduto sta facendo il giro del web.

Fonte: Corriere della Sera, Il Fatto Quotidiano, Tele Galileo

Il Corriere della Sera, Il Fatto Quotidiano, Tele Galileo