Salvini fugge dai comizi, siamo noi l’argine contro la Destra dice Zingaretti

0
2

Non usa mezzi termini parlando delle elezioni regionali il segretario Dem Nicola Zingaretti che spara a zero anche sugli alleati di Governo.

 

Le ultime dichiarazioni in merito alle elezioni Regionali del segretario del PD Nicola Zingaretti suonano particolarmente provocatorie verso gli alleati grillini. Zingaretti si autoproclama – riferisce Fanpage – unico baluardo contro l’avanzata della Destra che secondo gli ultimi sondaggi potrebbe riportare una schiacciante vittoria nella maggior parte delle sei regioni interessate dalle elezioni, anche a causa dei dissapori tra PD e M5S che non sono riusciti ad accordarsi su una strategia comune in vista di questo impegno politico. I grillini hanno deciso di presentare autonomamente un candidato in quasi tutte le regioni, ignorando l’appello dei Dem a fare fronte comune. E di fatto – secondo Zigaretti – hanno reso  la vita più facile a Lega e Fratelli d’Italia.

Adesso, a pochissimi giorni dalle Regionali, Nicola Zingareti rincara la dose, invitando non solo tutti gli elettori del PD ma anche del Movimento 5 Stelle a convergere i loro voti su un unico partito, cioè il suo: “Non intendo impedire agli elettori di mantenere la loro identità politica ma gli domando: in un occasione come questa, non è forse più importante arginare la Destra facendo convergere i voti sui candidati più in vista?”. A sua detta, è lo stesso futuro dell’Italia all’interno dell’Unione Europea ad essere a rischio: “Il sovranismo è una sciagura che mette a repentaglio la permanenza in Europa. Cerchiamo di far valere una stagione all’insegna della democrazia”.  Riguardo ai suoi alleati di Governo, Zingaretti usa toni ancora più pesanti e decisi: “Basta con l’ipocrisia di certi alleati del governo. Non buttate voti, fate fronte comune”, afferma senza nominare direttamente il Movimento 5 Stelle. Ma si tratta  di un attacco ben poco velato contro il movimento pentastellato che continua a trovarsi in disaccordo su molti temi con i rappresentanti Dem. Proprio oggi, il deputato grillino Francesco Berti ci ha tenuto a ribadire la posizione del suo partito riguardo l’approvazione del Mes: “Il Movimento Cinque Stelle rimarrà contrario al Mes anche nel caso di una debaclè alle Regionali”, le sue parole affidate a un post su Twitter. A rincarare la dose è un altro deputato pentastellato, Davide Aiello che rivendica un’avanzamento nei sondaggi del Movimento, dato praticamente per spacciato giusto poche settimane fa da alcuni autorevoli statistici: “Il Movimento Cinque Stelle riempie le piazze mentre il suo principale avversario Matteo Salvini è costretto a scappare dai comizi e a ricevere gli insulti degli elettori per cui non ha avuto rispetto: ecco cosa succede a cavalcare le fake news”, il tweet del deputato. Il Movimento sceglie dunque di proseguire lungo la strada che ha imboccato e le parole di Nicola Zingaretti non smuovono minimamente una situazione sempre più tesa tra i due partiti più importanti al governo. Ora, resta da vedere quale sarà la risposta degli elettori pentastellati alle urne.

 

Fonte: Fanpage, Davide Aiello Twitter, Francesco Berti Twitter

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui