Si concludono nel peggiore dei modi le ricerche di Luana Rainone, la ragazza di Sarno scomparsa un mese fa.

Luana rainone 4 settembre 2020

Purtroppo, le speranze di ritrovare in vita Luana Rainone, scomparsa un mese fa circa, si sono infrante in queste ore: i Carabinieri della caserma di Nocera Inferiore hanno ritrovato il corpo della donna in un pozzo – riferisce La Repubblica  Il cadavere era avvolto in una coperta e con ferite compatibili con quelle di un’arma da taglio, precisamente un coltello. Secondo gli investigatori, la donna sarebbe stata uccisa da qualcuno che ha poi nascosto il corpo che è  già stato identificato dai medici forensi. Luana Rainone aveva 31 anni ed era originaria di Sarno, la sua scomparsa risale al 23 luglio, giorno in cui la donna è svanita nel nulla senza lasciare tracce dalla sua casa situata a San Valentino Torio – provincia di Salerno – l’ennesima scomparsa di un estate davvero preoccupante sotto questo punto di vista.

Le ricerche di Luana Rainone sono andate avanti senza sosta per un mese e si sono concentrate soprattutto nell’area del salernitano compresa tra San Valentino Torio e Poggiomarino: proprio in quest’ultima località è avvenuto il  ritrovamento. Adesso le indagini sono sotto il controllo del PM Viviana Vessa e del procuratore Antonio Centore. Gli investigatori avrebbero già intercettato un sospettato che potrebbe avere a che fare con la scomparsa ed il successivo omicidio – riferisce Il Mattino – un 34enne condotto in caserma con il massimo riserbo proprio in queste ore: “Non intendiamo rilasciare informazioni sul sospetto”, dicono però le forze dell’ordine che temono forse che qualcuno possa inquinare le prove o interferire con le indagini in corso. L’unica indiscrezione che gli inquirenti hanno lasciato filtrare è che alla base del delitto potrebbe esserci un movente di tipo sentimentale. Adesso, spetta proprio ai Carabinieri e ai magistrati ricostruire la dinamica della tragedia e scoprire cosa è davvero successo a Luana al momento della sua sparizione.

Fonte: La Repubblica, Il Mattino

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui