Il Premier decide sui migranti, le Regioni obbediscano. I giudici danno ragione a Conte

0
13

Il Tar di Palermo dà ragione al Governo e sospende l’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci sullo sgombero degli hotspot a Lampedusa. La presidente Maria Cristina Quiligotti ha accolto l’istanza cautelare presentata dall’esecutivo secondo cui le decisioni in materia di immigrazione spettano al Governo. Intanto la camera di consiglio è stata fissata per il 17 settembre.

Quella adottata dal magistrato del Tar di Palermo è una decisione cautelare che non condividiamo e che è stata assunta senza neppure ascoltare la Regione – ha commentato Musumeci – come può essere concesso a richiesta della parte e come noi abbiamo formalmente chiesto, non avendo potuto depositare le nostre difese“.

Sulla nostra competenza in materia sanitaria non faremo un solo passo indietro. Martedì mattina sarà a Lampedusa la nostra task force e nei giorni successivi saranno verificati accuratamente gli oltre 40 centri di accoglienza che sono censiti in Sicilia“, dice Musumeci su Facebook. “È una battaglia di civiltà – aggiunge il governatore – dalla quale non ci possiamo esimere. Al governo di Roma chiedo ancora una volta di proclamare lo ‘stato di emergenza’ su Lampedusa e di esercitare nei fatti le competenze che rivendica. Altrimenti sono solo chiacchiere e i problemi restano tutti sulle spalle e sulla pelle dei siciliani“.

800 TRASFERITI DAGLI HOTSPOT VUOL DIRE CHE ALZARE LA VOCE SERVE. E MARTEDÌ A LAMPEDUSA CI SARÀ LA NOSTRA TASK FORCE….

Pubblicato da Nello Musumeci su Giovedì 27 agosto 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui