Home Politica Chiudere la Sicilia ai migranti è la solita propaganda della Destra, dice...

Chiudere la Sicilia ai migranti è la solita propaganda della Destra, dice Nicola Fratoianni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:47
CONDIVIDI

Nicola Frantoianni di Sinistra Italiana si schiera contro l’ordinanza del presidente della Regione Sicilia Nello Musmeci che vuole mandare via i migranti dall’isola.

 

Sta facendo discutere e non poco l’ultima ordinanza emanata dal presidente della Sicilia Nello Musmeci che si è detto in più occasioni totalmente insoddisfatto dell’operato del Viminale che avrebbe abbandonato l’isola di fronte ai continui sbarchi di migranti, rischiosi per la sanità. Musumeci nelle scorse ore ha dichiarato. “Entro 24 ore, tutti i migranti alloggiati presso gli hotspot della regione Sicilia dovranno essere trasferiti altrove”- riferisce Il Giornale. Suona come sfida verso il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il premier Giuseppe Conte. Musmeci ha motivato la sua ordinanza in questo modo: “Non è ormai possibile garantire la sicurezza dei cittadini: gli sbarchi aumentano esponenzialmente il rischio di nuovi focolai di Coronavirus”. Dall’inizio dell’anno, sono sbarcati migliaia di profughi sulle coste italiane ed in particolare presso quelle sicule: le autorità locali hanno faticato a far rispettare le misure di sicurezza sanitarie.

Immediata la risposta di Sinistra Italiana. Il portavoce del partito Nicola Frantoianni ha dato voce al suo dissenso tramite i social network, pubblicando uno spezzone di una sua intervista: “L’ordinanza di Musmeci di trasferire tutti i migranti fuori dal territorio siculo è l’ennesima trovata pubblicitaria della Destra in vista delle prossime elezioni”- ha asserito Fratoianni insinuando che quella del governatore siciliano sia soltanto una provocazione sterile. Frantoianni ha aggiunto: “Basta strumentalizzazioni. La Destra incolpa i migranti della diffusione del virus soltanto perchè non ha saputo gestire i controlli sui turisti che sono tornati dall’estero portando la malattia in Italia”. Il rappresentante di Sinistra Italiana si allinea dunque con i medici che nei giorni scorsi hanno diffuso alcuni dati relativi ai contagi secondo i quali i migranti sarebbero meno responsabili dell’improvviso aumento di casi di Covid rispetto agli italiani che si sono spostati per andare in vacanza all’estero o in Sardegna dove i casi sono saliti esponenzialmente. Sotto il post di Frantoianni, molte persone però si sono scagliate contro il governo, reo di non aver fornito alla regione Sicilia i mezzi per gestire la pandemia: “1500 persone in spazi che ne possono contenere al massimo 190: vergogna”, scrive qualcuno. Nel frattempo, il Viminale disconosce totalmente il provvedimento preso dal governatore siculo: “L’ordinanza non ha alcun valore in quanto pronunciata da un organo che non può sostituirsi al governo”, dice un protavoce del Viminale a cui però Musmeci ha subito replicato: “Solitamente rispetto le istituzioni. Ma il governo ha ignorato totalmente l’allarme che sto lanciando da mesi. Sono stato in uno dei centri di accoglienza, la mia ordinanza è proprio l’ultimo dei problemi al momento, siamo stati abbandonati” 

Fonte: Nicola Fratoianni Facebook, Il Giornale

Il Giornale, Facebook