Polemica sui social tra l’imprenditore Flavio Briatore ed il sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda, che sta mettendo in atto una stretta sulla vita notturna del suo comune.

 

La chiusura delle discoteche decisa dal Governo, come prevedibile non è piaciuta a chi vive grazie tali attività. A protestare c’è anche il noto imprenditore Flavio Briatore che ha attaccato via social il sindaco di Arzachena, comune sardo situato nella Costa Smeralda. Il primo cittadino di Arzachena, Roberto Ragnedda – a detta del milionario – sarebbe responsabile di un’ ulteriore stretta sul provvedimento del Governo  che lo ha costretto a chiudere anzitempo il Billionaire, il suo storico locale. La polemica è nata per una postilla aggiunta da Ragnedda all’ordinanza emanata dal Premier Giuseppe Conte: “Si fa obbligo per i locali di spegnere la musica a mezzanotte in caso di diffusione all’esterno e all’una in caso di diffusione all’interno della struttura”, recita l’ordinanza del sindaco – riporta Unione Sarda.

Briatore però non ha preso bene questa stretta che riguarda esclusivamente il comune di Arzachena: “Chiedo scusa a tutti i dipendenti del Billionaire, molti dei quali sono sardi, ma siete amministrati dall’ennesimo sindaco grillino che vuole affossare il turismo e che non ha mai fatto un c… nella vita” – ha esordito l’ imprenditore in un video. E prosegue: “In Sardegna non c’è una situazione critica, non ci sono focolai. Questo però il sindaco che sarà venuto forse una volta in quattro anni in Costa Smeralda non può saperlo. La sua decisione mette in ginocchio l’economia sarda, è follia”.

La principale opposizione di Briatore verso il sindaco di Arzachena è che il Billionaire si era già adeguato alle nuove norme anticovid – riferisce Il Fatto Quotidiano – distanziando i tavoli e chiudendo la pista da ballo.

La risposta del sindaco Ragnedda non si è fatta attendere: “Sono dalla parte degli imprenditori e certe decisioni sono sofferte e vengono prese dopo consultazioni con gli esperti; adesso la salute dei cittadini ha la priorità. I veri imprenditori agiscono come me, non scappano a Montecarlo per fare attacchi personali in video.Pensavo che il video fosse una parodia del grande comico Crozza. Invece a quanto pare Briatore fa sul serio”. E il pentastellato ha concluso con una frecciatina piuttosto velenosa: “Queste misure vengono prese anche per tutelare gli anziani come lei che sono più vulnerabili al virus: l’Italia a quanto pare ha un gran bisogno di personaggi così stravaganti, indossi la mascherina e si riguardi”.

 

 

Fonte: Unione Sarda, Il Fatto Quotidiano, Il Corriere della Sera

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui