Picchiato mentre era a terra, Filippo muore a 24 anni. Gli sono passati sopra due volte con l’auto

0
2

Ritrovandosi a terra dopo essere stato preso a calci e pugni, il giovane di Spoleto, Filippo Limini, è stato investito da una macchina, forse della banda rivale. Tre gli arrestati. Indagano i Carabinieri.

 

Finisce in tragedia una  rissa tra due comitive di giovani, scoppiata nel parcheggio di un locale vicino al Palasport Giontella di Bastia Umbra, in provincia di Perugia. Il 24enne Filippo Limini, di Spoleto, è stato preso a calci e pugni dalla banda rivale, ritrovandosi a terra ferito e pieno di lividi. Poi il giovane, ancora per terra per via di calci e pugni, sarebbe stato investito addirittura due volte da un’auto in fuga. “Sconvolgente episodio” – le parole del sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti, riportate dal Fatto Quotidiano: “Il sindaco e l’amministrazione tutta sono vicini alla famiglia del giovane, vittima dello sconvolgente episodio accaduto questa notte a Bastia Umbra. Il dolore non lascia spazi a commenti o giudizi. Ora è solo dolore” – ha aggiunto Lungarotti.

Come riferisce il Messaggero, almeno due giovani sarebbero stati rintracciati poco dopo la tragedia. Sul caso lavorano i carabinieri della Compagnia di Assisi, che hanno condotto gli interrogatori della comitiva degli aggressori, tra cui il 19enne alla guida della Opel che ha investito Filippo Limini. Aperta un’indagine coordinata dal sostituto procuratore di Perugia, Paolo Abbritti. La procura procede per rissa aggravata e omicidio preterintenzionale. I tre giovani aggressori, secondo quanto si e apprende, sarebbero tornati a casa dopo l’aggressione, essendo stati prelevati dai carabinieri poco dopo.

Pubblicato da Filippo Limini su Domenica 16 febbraio 2014

Si lavora ora per ricostruire l’accaduto. L’allarme al 112 sarebbe scattato poco prima delle 4 di sabato mattina, ma ancora non sono chiari i motivi che hanno scatenato la rissa. I carabinieri cercano anche di capire se si è trattato di un incidente, o se invece l’investimento è stato volontario. Con i risultati dell’autopsia, che verrà eseguita nei prossimi giorni all’Istituto di Medicina legale di Perugia, si potrà accertare se il decesso del giovane sia stato dovuto all’urto con la vettura o sia avvenuto prima, causato dalle botte. Sembra comunque che a bordo della macchina che ha schiacciato il 24enne ci fossero i giovani della comitiva rivale.

Fonti: Il Fatto Quotidiano, il Messaggero, Filippo Limini FB

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here