Aurora Ramazzotti torna dalla Spagna e si sottopone subito al tampone per il Coronavirus.

E’ rientrata dalla sua vacanza in Spagna – documentata in modo minuzioso sui social network – Aurora Ramazzotti, la 23enne figlia del celebre cantante romano Eros Ramazzotti e della presentatrice e showgirl di origine elvetica Michelle Hunziker: il suo primo pensiero, come ci ha tenuto a comunicare ai suoi follower, è sottoporsi il prima possibile al tampone, il test necessario per accertare la propria positività o meno al Coronavirus. La didascalia sotto la sua ultima foto su Instagram, scritta dopo il ritorno dalla meravigliosa vacanza, è molto chiara: Ultima foto Lanzarotina by @SaraDaniele. La pubblico dai sessantasei gradi centigradi del mio appartamento milanese e in procinto di andare a fare il tampone per chi rientra dalla Spagna”, scrive Aurora invitando tutti ad andare a vedere il suo ultimo video.

Un atteggiamento molto maturo quello della rampolla di Eros Ramazzotti che ci tiene a dare il buon esempio a tutte le persone che hanno viaggiato all’estero. Aurora Ramazzotti è infatti partita giorni fa per l’isola di Lanzarote, parte dell’arcipelago spagnolo delle Canarie, una meta turistica europea piuttosto rinomata specialmente tra i giovani, in compagnia di alcuni amici – come quella che ha documentato il viaggio a suon di scatti sui social – e del fidanzato Goffredo Cerza che appare in parecchie delle foto pubblicate su Instagram. La Spagna è uno dei paesi più colpiti dal virus e anche se Aurora si trovava in un area sicuramente meno popolosa delle metropoli iberiche dove il virus ha colpito di più, la sua prima preoccupazione è accertarsi di non aver riportato il virus in Italia come purtroppo è successo con molti viaggiatori meno attenti.

Le reazioni dei suoi follower sono state perlopiù positive anche se c’è chi si dimostra scettico: “Il tampone si poteva fare anche agli appositi box in aeroporto per fare prima”, scrive una ragazza a cui però risponde un altra follower di Aurora: “Solo a Roma e Venezia: a Malpensa non sono attrezzati”. Non mancano anche le risposte ironiche di chi evidentemente sta soffrendo molto il caldo, trascorrendo l’estate a casa: “A sessantasei gradi si possono fare delle ottime crostate: mi fai sapere se ne cucini una?”, scrive un ragazzo.

Fonte: profilo Instagram di Aurora Ramazzotti

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui