Home Casi “Torna, non ti succede niente”, dice il marito di Viviana Parisi. Ma...

“Torna, non ti succede niente”, dice il marito di Viviana Parisi. Ma la donna sarebbe fuggita proprio da lui

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:05
CONDIVIDI

Daniele Mondello, marito di Viviana Parisi, lancia un appello affinché la donna torni a casa. Intanto, però, le ricerche della donna nel luogo dal quale si è allontanata non danno esiti positivi. Viviana sembra essere davvero sparita nel nulla.

“Ciao Viviana, ascoltami bene. Torna a casa. Hai fatto solo un piccolo incidente. Non succede niente né a te né al bambino. Stai Tranquilla, ti aspettiamo tutti a braccia aperte”. Con la voce rotta, Daniele Mondello lancia un appello a sua moglie, Viviana Parisi, affinché possa rientrare a casa al più presto, insieme con suo figlio Gioele“Non puoi stare così tutti questi giorni fuori senza soldi, senza niente… Ti aspetto, ti amo. Mi mancate tantissimo”, prosegue l’uomo nel video postato sulla sua pagina Facebook. Poi, un pianto disperato. Viviana, però, sembra essere davvero sparita nel nulla, con il suo bambino di quattro anni. L’ultima volta è stata vista lungo l’autostrada, all’imbocco di una galleria, subito dopo che la Opel Corsa sulla quale viaggiavano ha impattato con il furgone degli operai.

Secondo le ricostruzioni, subito dopo l’impatto la donna sarebbe scesa dall’auto e, con il bimbo in braccio, si sarebbe allontanata dal luogo del sinistro. Gli operai che viaggiavano sul furgone l’hanno vista scendere dall’auto, ma prima di raggiungerla hanno pensato a deviare il traffico per evitare altri incidenti. Così, si sono accorti che Viviana e suo figlio erano scomparsi nel nulla. Secondo il racconto di alcuni testimoni, riferisce Repubblica, la donna avrebbe raggiunto una piazzola dell’autostrada e, scavalcata la recinzione, avrebbe proseguito verso le campagne circostanti. Ma, secondo gli uomini impegnati senza sosta nelle ricerche, è impossibile che la donna si sia allontanata a piedi. Sarebbe invece salita su un’auto, forse di una persona conosciuta. Ma allora, se è una persona conosciuta e se la fuga è premeditata, perché l’incidente? Perché l’auto lasciata in strada? E se non è una persona conosciuta, chi l’ha presa, nel nulla, senza essere vista da nessuno?

Scappare. Da chi?

All’interno della sua auto sono stati trovati gli effetti personali, documenti e anche il telefono cellulare. Un incidente, banale; un lievissimo scontro con un furgoncino. Sul posto, da lunedì mattina, sono impegnati gli agenti della Polstrada, i carabinieri, i vigili del Fuoco di Messina, i volontari, unità cinofile, droni. Ma di Viviana niente. Nessuna traccia. A casa, a Venetico, c’è proprio Daniele Mondello, anche lui dj e marito di Viviana e padre del bambino. È stato lui a riferire le ultime mosse della donna che lunedì mattina sarebbe uscita per andare con il figlio a Milazzo per fare alcuni acquisti in un centro commerciale. Da Venetico a Milazzo ci sono una ventina di chilometri, ma in quel centro commerciale Viviana e il piccolo non sono mai arrivati. Nessuno screzio tra i due, ha raccontato Daniele. Anzi, il motivo della fuga andrebbe ricercato in problemi psichici. Una forte depressione, racconta il marito; poi l’uso di farmaci e l’intenzione di raggiungere i suoi genitori che abitano a Torino. Attualmente l’ipotesi più probabile rimane quella di fuga premeditata e allontanamento premeditato. Forse, l’incidente è stato casuale e la donna ha dovuto ricambiare tratta. Ma se stava scappando, lo stava facendo da chi? Perché allontanarsi da Daniele, suo marito, se i rapporti erano buoni? Perché scappare dal padre del suo bambino? Cosa c’è, in quella casa, di tanto brutto e tanto forte da spingere una donna sola a lasciare tutto? Di donne che scappano è pieno il mondo. Ma alcuni risvolti possono rivelarsi del tutto inaspettati.

 

Appello a Viviana ♥️🙏Ti aspettiamo tornate a casa

Pubblicato da DANIELE MONDELLO su Mercoledì 5 agosto 2020