Home Politica “In Friuli ce l’hanno con i migranti perché il troppo caldo dà...

“In Friuli ce l’hanno con i migranti perché il troppo caldo dà alla testa”, dice Nicola Fratoianni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44
CONDIVIDI

Il deputato di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni commenta sprezzantemente le affermazioni del responsabile della Protezione Civile di Grado sui migranti.

I dati del Ministero della Salute in merito alla situazione di oggi ci informano che i casi attualmente positivi sono  12.646, +164 rispetto a ieri. Nelle ultime ventiquattro ore 10 morti che portano il totale a 35.181. Il numero dei guariti sale a 200.976 registrando un incremento di 210 persone. I pazienti ricoverati sono 764, +3 da ieri mentre nelle terapie intensive restano stabili da due giorni 41 assistiti. Ad oggi, in Italia, il totale delle persone che ha contratto il virus è 248.803, +384 rispetto a ieri.

Fratoianni difende i migranti e attacca il Friuli

“Ancora in Friuli… Se non fossimo ben oltre il limite verrebbe da dire che che il caldo, da quelle parti, dà alla testa più del solito”. Queste le parole con cui il deputato di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni ha commentato il post del responsabile della Protezione Civile di Grado, Giuliano Felluga, che – in seguito alle proteste dei migranti in una ex caserma di Udine – ha proposto di gettarli in un forno crematorio.  Gli immigrati, in seguito alla decisione del sindaco di prolungare la quarantena fino al 16 agosto a causa della scoperta di 3 casi positivi di Coronavirus, si sono ribellati creando disordini all’interno della struttura. Hanno addirittura appiccato roghi e lanciato pietre contro la polizia che è dovuta intervenire. Felluga al ché si è lasciato andare a commenti oltre il limite.

E niente la giornata va così. Dopo il consigliere leghista che sparerebbe ai migranti ecco questo che invoca “squadroni…

Pubblicato da Nicola Fratoianni su Martedì 4 agosto 2020

Fratoianni, nel suo post sui social, non si riferiva però soltanto alle esternazioni fuori luogo di Felluga. Infatti ha fatto menzione anche di quanto accaduto nelle scorse ore durante una riunione del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia. Nell’aula del Consiglio Regionale – spiega Rainews – mentre si stava discutendo di immigrazione, hanno fatto irruzione alcuni esponenti di CasaPound esibendo sventolando bandiere tricolore e leggendo un comunicato che esponeva la loro linea di pensiero in materia di immigrazione. Ma questo non è stato il fatto più grave. Ciò che ha colpito Fratoianni – e non solo – sono state le dichiarazioni del consigliere regionale Antonio Calligaris, in quota Lega, che rivolgendosi agli esponenti di CasaPound ha detto: “Io sarei uno di quelli che ai migranti sparerebbe”. Resosi presto conto della gravità di quanto detto, Calligaris si è prontamente scusato. Scuse che, però, non sono bastate ai consiglieri del Partito Democratico i quali ora chiedono le dimissioni del leghista.

Fonte: Rainews, Nicola Fratoianni Facebook, Ministero della Salute