Tagli alla Sanità, ma ora diciamo sì al Mes per investire sulla Sanità, sostiene Zingaretti

0
1

Il segretario del PD Nicola Zingaretti spinge per il Mes, da investire nella Sanità. Il Ministro della Salute Roberto Speranza: “Dobbiamo usare tutti i mezzi”.

zingaretti alleanza PD M5S regionali

Il Governo potrebbe essere vicino ad accettare i fondi del Mes soprattutto perché – a detta di diversi esponenti politici – i miliardi europei sarebbero di aiuto per la Sanità italiana, messa a dura prova dal Coronavirus. Il Meccanismo Europeo di Stabilità, detto anche Fondo-salva stati, potrebbe fornire all’Italia circa 36 miliardi di euro – riporta Huffington Post – da restituire con tassi di interesse che sono considerati vantaggiosi da diversi politici italiani. Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha espresso il suo parere sulla questione Mes, analizzando la situazione della Sanità: “Dobbiamo prendere quei soldi senza pensarci due volte e utilizzarli per migliorare la situazione economica dell’Italia”. Secondo Zingaretti, il Sistema Sanitario è il primo settore in cui si dovrebbero investire i miliardi del Mes: “La Sanità contribuisce alla ricchezza: con 36 miliardi di euro possiamo rendere il nostro apparato sanitario il migliore d’Europa”. Zingaretti ha poi parlato di cifre: l’Italia ha emesso 14 miliardi di Buoni del Tesoro Poliennali a dieci anni con un rendimento dell’1.7%. Un finanziamento di 36 miliardi senza l’utilizzo dei fondi del Mes costerebbe ben 580 milioni di Euro per dieci anni.

Benché il governo Conte non abbia accolto con entusiasmo la proposta dell’Europa, almeno inizialmente, il Ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto in queste ore con una dichiarazione che lascia trasparire l’intenzione di accettare il prestito: “Siamo pronti al più grande investimento sulla sanità della storia italiana. Dobbiamo usare tutte le energie di cui disponiamo” – le parole di Speranza, riportate da Affari Italiani. Investire i miliardi messi a disposizione dal Mes nella Sanità, potenziando infrastrutture e tecnologie e mettendo più fondi a disposizione dei medici e dei ricercatori:  questo sembra dunque essere l’ambizioso piano di Zingaretti che pare trovare l’appoggio del Ministro della Salute.

Le ultime stime – riporta Il Giornale – fissano a 37 Miliardi di euro i tagli effettuati nell’ultimo decennio alla Sanità nel nostro Paese. E il Lazio, Regione amministrata proprio dal Dem Zingaretti, sarebbe seconda solo alla Lombardia in quanto a tagli effettuati e privatizzazioni. Mentre Paesi  come il Portogallo, colpito in modo meno aggressivo dall’emergenza Coronavirus, non hanno mai tagliato sulla Sanità nemmeno nei peggiori momenti di crisi economica. E ai tagli si aggiungono  tantissimi medici che, negli ultimi anni, sono fuggiti dall’Italia a causa della mancanza di posti e degli stipendi troppo bassi.

Fonte: Il Giornale, Huffington Post, Affari Italiani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui