Home Cronaca Coronavirus, calano morti, malati e ricoveri ma le mascherine restano. Zingaretti: “Saranno...

Coronavirus, calano morti, malati e ricoveri ma le mascherine restano. Zingaretti: “Saranno di moda”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:20
CONDIVIDI

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti invita tutti e, in particolare i più giovani, ad indossare sempre la mascherina considerandola come un nuovo accessorio di moda.

zingaretti mascherina moda estate

I dati della Protezione Civile di oggi ci informano che gli attualmente positivi scendono  a 59.322, – 1638 rispetto a ieri. I deceduti salgono a 32.616, con un incremento di 130 pazienti. Salgono anche i guariti: + 2160 nelle ultime ventiquattro ore che portano il totale a 136.720.  I pazienti ricoverati con sintomi scendono a 8957, con un decremento di 313 persone da ieri. Si svuotano di altri 45 pazienti le terapie intensive che raggiungono quota 595.

I casi totali, ad oggi, in Italia sono 228.658, + 652 rispetto a ieri.

Anche se la curva dei contagi continua a scendere, nella Fase due permane l’obbligo di indossare la mascherina negli ambienti chiusi. In alcune Regioni, come, ad esempio la Lombardia, è obbligatorio indossare il dispositivo di protezione individuale anche all’aperto. Qualche giorno fa il professor Zangrillo, uno dei primari dell’ospedale San Raffaele di Milano – nel corso di un’intervista televisiva – si è mostrato a volto scoperto, senza mascherina, pur essendo lì presente in studio un suo collaboratore. Il medico ha spiegato che, laddove si rispettano le distanze di sicurezza, non vi è bisogno di indossare la mascherina. E si è augurato che presto tutti torneremo a vivere a volto scoperto. Di tutt’altro avviso, invece, il segretario del PD Nicola Zingaretti il quale  – riferisce Fanpage – ha invitato i giovani ad indossare sempre la mascherina. Anzi: a considerarla come un nuovo accessorio di moda per la prossima estate. “Mi rivolgo soprattutto ai ragazzi e alle ragazze che possono tornare a frequentare i locali la sera. Mi auguro che la mascherina, oltre ad essere una protezione, diventi la moda dell’estate. Deve diventare come una catenina, una cravatta, un foulard”. Il leader dei Dem ha dichiarato che la mascherina dovremo portarla fino a quando non uscirà un vaccino contro il Coronavirus. Vaccino che nel Lazio, la Regione da lui amministrata, sarà obbligatorio per tutti gli over 65.

La Regione Lazio governata proprio dal medesimo Nicola Zingaretti è nell’occhio del mirino proprio per la questione “mascherine”. Come riporta Il Fatto Quotidiano  la Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla Ecotech srl per le cosiddette “mascherine fantasma“. La Regione Lazio, a marzo, ha affidato tre commesse, per un valore di 35,8 milioni di euro, ad una piccola società di Frascati con appena 10.000 euro di capitale sociale. Da un servizio de Le Iene, sono venuti a galla elementi poco chiari. La Regione sarebbe stata contattata da altri fornitori che proponevano cifre più convenienti ma che furono snobbati in favore della Ecotech.  Inoltre – ha spiegato a Il Giornale il consigliere regionale Daniele Giannini – delle 9,5 milioni di le mascherine commissionate, ne sono arrivate solo 2 milioni e non adatte agli operatori sanitari. La Regione, in data 8 aprile, ha attestato che altre 7,5 milioni di mascherine Ffp2 ed Ffp3 erano in arrivo. La Regione di Zingaretti aveva già anticipato ben 14 milioni di euro.Ma la Sgs Group, la multinazionale svizzera che fornisce la maggioranza delle certificazioni per il commercio internazionale, ha bollato come “non valida” l’attestazione. Inoltre – ha proseguito il consigliere Giannini – la Ecotech non aveva alcuna esperienza nel settore di produzione delle mascherine: si occupavano di lampade e non facevano parte dei fornitori della Regione Lazio.

 

Fonte: Fanpage, Il Fatto Quotidiano, Il Giornale, Protezione Civile