Oliviero Toscani si scusa per la frase su crollo del ponte Morandi

0
1

Dopo tutte le polemiche sollevate dalla frase del fotografo Oliviero Toscani sul crollo del ponte Morandi, il gruppo Benetton ha deciso d’interrompere ogni collaborazione con l’artista.

benetton rompe con oliviero toscani

Le campagne pubblicitarie del fotografo Oliviero Toscani hanno sempre fatto molto parlare di sé. La cifra distintiva dell’artista dell’immagine, infatti, è sempre stata la comunicazione. Ma questa volta Toscani fa parlare di sé non per le sue foto ma a causa di una sua esternazione – inopportuna – durante un’intervista radiofonica a “Un giorno da pecora”. Durante la trasmissione in onda su Radio 1, Oliviero Toscani, spazientito perché il conduttore continuava a chiedergli del crollo del ponte Morandi, ha risposto: “Ma insomma, a chi volete che importi del crollo di un ponte?”. Infatti Toscani voleva parlare unicamente del centro culturale Fabrica, che lui gestisce, e della sua nuova collaborazione con le Sardine di Mattia Santori. Il fotografo, in seguito si è scusato per le sue parole e si è detto “umanamente distrutto“. Tuttavia ha ribadito che sono stati i giornalisti “teleidiotizzati” (neologismo da lui coniato) a provocarlo e a strumentalizzare le sue parole per far salire l’audience. Ma il danno ormai era fatto e la frase di Toscani, strumentalizzata o no, ha sollevato un calderone di polemiche. Come ha riportato Il Secolo XIX, da Egle Possetti, presidente del comitato Ricordo vittime del Morandi, al Governatore della Liguria Giovanni Toti, al sindaco di Genova Roberto Bucci: tutti hanno accusato Toscani di non avere rispetto per le 43 vittime che il 14 agosto 2018 persero la vita su quel ponte e per le loro famiglie. La questione è arrivata anche in Parlamento e anche il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha condannato le parole di Oliviero Toscani. Anche la famiglia Benetton, azionista della società Autostrade, ha preso le distanze dalle parole del fotografo. Il primo a dissociarsi è stato Alessandro Benetton, imprenditore che, tuttavia, ha scelto un percorso differente da quello del resto della famiglia. Ora – riferisce la Repubblica – il gruppo Benetton, in una nota ufficiale, ha comunicato la decisione di interrompere ogni rapporto di lavoro con Toscani. Nella nota il direttore Luciano Benetton ha scritto: “Benetton Group, nel dissociarsi nel modo più assoluto dalle parole di Oliviero Toscani a proposito del crollo del ponte Morandi, prende atto dell’impossibilità di continuare la collaborazione.“. La comunicazione ufficiale si conclude con un messaggio di cordoglio e vicinanza da parte di tutta l’azienda Benetton alle famiglie delle 43 vittime.

Fonte: Il Secolo XIX, Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui