Oliviero Toscani: “C’è gente invidiosa della Sardine come Giorgia Meloni”

0
2

Non si placano le polemiche per l’incontro tra il gruppo fondatore delle Sardine e Luciano Benetton. Nella discussione è entrato a gamba tesa anche Oliviero Toscani, fondatore, insieme all’imprenditore veneto, dello spazio “Fabrica”.

Toscani difende le Sardine: "La foto con Benetton? Polemica ad arte" - Leggilo.org

L’incontro tra le Sardine e Luciano Benetton continua ad essere al centro dell’attenzione mediatica. Sul caso è intervenuto anche il fotografo Oliviero Toscani, fondatore insieme allo stesso Benetton, dello spazio “Fabrica” dove è avvenuta la riunione. Toscani, intervistato da Quotidiano, ha risposto in maniera piccata alle accuse rivolte dal Centrodestra, ma anche dai portavoce regionali all’interno dello stesso movimento, contro Mattia Santori e altri del gruppo fondatore bolognese. Spiega Toscani: “Un po’ ingenuamente io ho invitato i ragazzi per parlare di quello che loro erano riusciti a realizzare e loro hanno accettato. Non immaginavo che si sarebbe arrivati a tanto, che sarebbe stato strumentalizzato tutto, ma ormai la politica è solo avanspettacolo”. Toscani ha risposto agli attacchi arrivati da più parti contro le Sardine: “Gente come la Meloni per dire, è solo invidiosa di quello che questi ragazzi hanno saputo fare”. Facendo un accenno alla stessa leader di Fratelli D’Italia il fotografo parlando a Radio Capital l’ha definita “incivile” ed una delle poche persone a cui non piacciono le Sardine.

La Meloni ha accusato il movimento di essere appoggiato dai poteri forti incarnato dal patron di Atlantia, maggiore azionista di Autostrade Spa, e non è stata la sola del panorama politico nostrano. Anche Stefano Buffagni, Vice Ministro dello Sviluppo Economico del Movimento 5 Stelle, su Facebook è andato all’attacco di Mattia Santori e soci: “In pellegrinaggio da Benetton? Serve aggiungere altro? Ora capisco la copertura mediatica del sistema alle Sardine”. L’attacco dell’esponente grillino arriva l’indomani della lettera pubblicata dal movimento indirizzata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in cui vengono elencati i punti fondamentali per iniziare un dialogo con l’Esecutivo. Stamane anche lo stesso Santori, dopo il polverone, ha cercato di smarcarsi da quella foto. E lo ha fatto dalle colonne de Il Corriere della Sera, dove, come ha fatto lo stesso Toscani d’altra parte, si parla di piccola ingenuità: “È stata un’ingenuità perché ha offerto un assist a tutti quelli che non vedevano l’ora di screditarci. Un errore prima o poi doveva capitare”. Intanto, mentre si attende la risposta del Premier Conte alle Sardine, ci si chiede se, nell’eventuale incontro, Mattia Santori e soci porteranno le rivendicazioni di Benetton. Proprio in questi giorni, infatti, nella Maggioranza si discute della revoca delle licenze ad Autostrade Spa. Un’ingenuità che potrebbe costare cara al movimento.

UNITED COLORS OF SARDINE 😤Le sardine in pellegrinaggio nel “luogo creativo” dei Benetton, in compagnia di Luciano…

Pubblicato da Stefano Buffagni su Sabato 1 febbraio 2020

 

Fonte: Quotidiano, Il Corriere della Sera, Radio Capital, Stefano Buffagni FB

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui