Virus dalla Cina, parla Massimo Giannini: “L’untore è Matteo Salvini”

0
1

Durante un’ospitata  alla trasmissione Otto e Mezzo, il giornalista Massimo Giannini definisce “untore” il leader della Lega Matteo Salvini che diffonderebbe la paura tra gli italiani.

coronavirus giannini salvini untore

Uno degli argomenti “caldi” di questi giorni è il coronavirus. Il rischio di contrarlo non è poi così remoto visti i rapporti quotidiani che ognuno di noi, o quasi, intrattiene con membri delle comunità cinesi presenti ormai in ogni città. E, purtroppo, il virus ha oltrepassato di molto i confini della Cina. Infatti – come riferiva la Repubblica – anche alcuni migranti a bordo della nave Ong spagnola Open Arms presentavano ferite infette. Proprio per questa ragione sono stati fatti evacuare. Ma se l’Italia concedesse lo sbarco alla Open Arms, purtroppo, il rischio di venire a contatto con migranti contagiati ci sarebbe. Alcuni, tuttavia, ritengono che più ancora del coronavirus, sia pericolosa la “psicosi da coronavirus”, cioè la paura eccessiva del contagio. Ospite alla trasmissione Otto e Mezzo condotta dalla giornalista Lilli Gruber su La7, il direttore di Radio Capital, Massimo Giannini, si è soffermato proprio su questo aspetto. “Ancora una volta il rischio non è il virus ma Matteo Salvini! Lui è un vero e proprio untore che semina e sparge paure infondate sulla popolazione.” Giannini ha tirato in ballo anche la citofonata che il leader della Lega ha fatto il 21 gennaio nella periferia bolognese ad una famiglia di presunti spacciatori tunisini. E sottolinea che Salvini, nemmeno dopo aver toccato un livello di gravità tale, ha compreso di aver passato il segno. Il giornalista ritiene che il Governo giallorosso abbia preso tutte le precauzioni possibili e che non avrebbe potuto fare di meglio e accusa il capo del Carroccio di usare le paure della gente come perno per farsi campagna elettorale e ottenere consensi. Ma non si ferma alle accuse contro Matteo Salvini. Il giornalista inveisce anche contro l’elettorato della Lega, reo – a suo avviso – di volere esattamente questo: un untore, un populista, un divulgatore di odio. “Sono preoccupato più da cittadino che da giornalista di questo livello culturale bassissimo che si è diffuso in Italia. Se Salvini diffonde assurdità è perché il suo elettorato vuole esattamente questo”.

E Massimo Giannini non è il solo ad accanirsi contro chi esprime un voto che non condivide. Di recente – riferisce TgCom24 – la soubrette televisiva Alba Parietti, nel corso della trasmissione Stasera Italia, ha dichiarato che  il suffragio universale dovrebbe essere abolito.

Fonte: La7, TgCom24, Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui