Luciana Lamorgese: “E’ tempo di abrogare i Decreti Sicurezza di Matteo Salvini”

0
2

Il 2020 inizia vedendo il Governo giallorosso a lavoro sulla nuova agenda programmatica. Tra le questioni più importanti vi è l’abolizione dei Decreti sicurezza.

governo abolire decreti sicurezza

Come preannunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a fine 2019, il nuovo anno avrebbe visto un Governo impegnato su una fitta agenda programmatica. Tra i punti salienti dell’agenda vi è l’abolizione dei due Decreti sicurezza targati Lega. O meglio: una loro sostanziale modifica. Nei mesi scorsi la nuova inqulina del Viminale, il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, aveva preannunciato che la sua linea in fatto di sicurezza e, soprattutto, d’immigrazione sarebbe stata completamente diversa rispetto a quella del suo predecessore. E, nei primi giorni del 2020 – come riferisce AGI – il Pd ha già messo un punto fermo in Parlamento: la proposta di legge a prima firma della deputata Giuditta Pini, che mira ad abrogare alcune parti sostanziali del primo decreto Sicurezza e del decreto Sicurezza bis. Nel dettaglio, il testo dem prevede l’abrogazione di tre articoli del primo decreto Sicurezza. In particolare le modifiche verteranno sugli ambiti immigrazione, cittadinanza e protezione internazionale. Per quanto concerne, invece il Decreto sicurezza bis, ll testo dem, in primis, vuole limitare i poteri del Ministro dell’Interno nel vietare l’ingresso delle navi Ong nei porti italiani. In seconda istanza il testo  mira ad abrogare l’articolo che prevede  multe alle navi Ong che violano il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane. Infine, la proposta della Dem Giuditta Pini mira ad eliminare un altro caposaldo del decreto bis: il delitto di resistenza il capo al capitano della Ong. Il tutto sembra perfettamente in linea con la linea già prospettata dal Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che qualche mese fa dichiarò che l’Italia deve riaprire i porti per incentivare le partenze dalla Libia verso le nostre coste. E inoltre, il Ministro ha indetto appositi bandi per finanziare le navi Ong. E mentre il Governo preme per abolire i Decreti sicurezza, gli sbarchi proseguono. Come rierisce Adnkronos, dal 1 gennaio 2020 se ne contano già  3. L’ultimo è avvenuto in Salento: 30 persone, tra cui una donna e un minore non accompagnato sono sbarcate nella notte tra l’8 e il 9 gennaio a Santa Maria di Leuca.

Il leader della Lega nonchè ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini – riferisce Askanewssi è già detto pronto a dare battaglia al Governo giallorosso: “Se toccano i Decreti sicurezza fanno del male agli italiani, non alla Lega. A rimetterci sarà la sicurezza di tutto il paese. Siamo pronti a raccogliere milioni di firme per indire un referendum”

Fonte: AGI, Askanews, Adnkronos.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui