“Favoreggiamento dell’immigrazione e documenti falsi” le Sardine sostengono Mimmo Lucano

0
1

Le sardine, il 6 gennaio, scenderanno in piazza a Riace, la città in cui fu sindaco Mimmo Lucano, divenuta simbolo di accoglienza dei migranti.

sardine riace mimmo lucano

Le Sardine hanno annunciato che il 6 gennaio scenderanno in piazza a Riace, città calabrese divenuta simbolo di accoglienza grazie alle politiche attuate dall’ex sindaco Mimmo Lucano. L’ex Primo Cittadino venne anche arrestato con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. E ora è nuovamente indagato per aver procurato, secondo l’accusa, documenti falsi fatti avere a immigrati senza permesso di soggiorno. Ma il movimento antisalviniano sarà schierato al suo fianco, come ha dichiarato a MicroMega la coordinatrice delle sardine in Calabria Jasmine Cristallo: “Noi il 6 gennaio saremo al fianco di Mimmo Lucano, senza se e senza ma”. Un’eccezione, dunque, alla “legalità” di cui le sardine si dichiarano sentinelle equiparandosi alla figura del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, come ha detto uno dei leader Lorenzo Donnoli. Ciononostante, specifica Jasmine Cristallo, le Sardine non si schiereranno con alcun partito in vista delle regionali. “Siamo apartitici. Io non ho mai avuto alcuna tessera di partito. Solo la tessera Anpi. Ma quello è normale: siamo comunque antifascisti e di Sinistra”. La coordinatrice calabrese, quindi, ammette chiaramente un propendere da un lato piuttosto che da un altro. Chiarisce che in Calabria le Sardine non faranno alcuna campagna elettorale e non daranno alcuna indicazione di voto, che lasceranno ogni membro del movimento libero di votare secondo coscienza. Tuttavia in Emilia Romagna le Sardine il 19 gennaio scenderanno proprio per supportare la campagna elettorale del candidato Dem Stefano Bonaccini. Il dubbio che fossero schierate con Bonaccini era sorto a molti. Ma il leader Mattia Santori aveva sempre negato. Ora però le parole della sardina calabrese lasciano poco spazio ai dubbi.  Questo commistione con la politica, tuttavia, non è condivisa da tutte le Sardine. A il coordinatore Daniele Mannai ha espulso dal gruppo Facebook quanti erano a sostegno di bandiere o simboli come CGIL, Arci o Anpi. Per questa ragione le sardine a Pistoia si sono divise e Mannai  e i suoi seguaci il 4 gennaio sono scesi in piazza autonomamente, senza l’appoggio del leader nazionale Mattia Santori che, invece, aveva cancellato la manifestazione.

Ma il coinvolgimento di Jasmine Cristallo con la politica, almeno quella dal basso, non è nuovo.  Riferisce Fanpag che la giovane fu l’ideatrice della rivolta dei balconi. In pratica, in occasione della visita del leader della Lega Matteo Salvini a Catanzaro, alcuni cittadini esposero degli striscioni di protesta fuori dai loro balconi. Un movimento apolitco fino ad un certo punto, dunque. Perchè proteste esplicite contro il Governo Conte bis, al momento, non ne hanno fatte.

Fonte: MicroMega, Fanpage

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui