Le Sardine: “Il Presidente della Repubblica Mattarella è uno di noi”

0
2

In seguito al discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, le sardine intervengono sostenendo di essersi riconosciute pienamente nelle parole del capo dello Stato, definito “uno di noi”.

sardine mattarella come noi

“Il Presidente della Repubblica è uno di noi. Noi siamo le sue sentinelle, vegliamo sulla giustizia come lui veglia sullo Stato. Le sue parole sono come le nostre”. Queste le parole, riportate dalla Repubblica, di Lorenzo Donnoli, uno dei massimi esponenti delle sardine, il movimento di piazza antisalviniano. Il giovane, di appena 28 anni, accosta il capo dello Stato ad una sardina e definisce il suo discorso di chiusura 2019 un discorso da sardina. Nessun esponente politico, né di destra né di sinistra, aveva mai azzardato un paragone così ardito. Ma Donnoli non voleva essere presuntuoso nelle sue intenzioni. Voleva solo rimarcare la vicinanza di idee che intercorre tra il Presidente Sergio Mattarella e il movimento delle sardine. Infatti ha specificato: “Il Presidente ha lanciato un appello a noi giovani, ci ha invitati a non mollare. Io ho fatto l’Erasmus all’estero, ho vissuto in tanti posti ma poi sono tornato in Italia perché dobbiamo combattere i sovranismi”. E quando le sardine parlano di sovranismi hanno in mente un nome ben preciso: il leader della Lega Matteo Salvini. Lo stesso Lorenzo Donnoli, solo qualche giorno fa, scrisse una lettera al capo del Carroccio accusandolo di aver messo in pericolo una loro esponente, la musulmana Nibras Asfa. E per contrastare Salvini e il centrodestra ora il movimento di piazza ha deciso di darsi una struttura più organizzata e di prendersi più spazio in seno alla società e, forse, alla politica. Il leader, Mattia Santori, ribadisce che le sardine sono un movimento apolitico ma il 19 gennaio torneranno in piazza a Bologna, solo una settimana prima delle regionali in Emilia Romagna. Lui e altri non hanno mai negato di essere, a livello personale, dalla parte di Stefano Bonaccini, il candidato appoggiato dal Partito Democratico. A Modena, addirittura, come aveva riportato La Pressa, un esponente del movimento sarebbe salito sul palco per dare indicazioni di voto. E proprio in vista dell’evento di Bologna del 19 gennaio, che vedrà esibirsi musicisti e artisti, le sardine hanno lanciato una campagna di raccolta fondi. “Ora abbiamo bisogno di soldi, dovete aiutarci”, aveva dichiarato Santori qualche tempo fa.

Fonte: Repubblica, La Pressa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui