Home Politica Mattarella, secondo mandato? Conte: “A me l’idea piace, se lui vuole”

Mattarella, secondo mandato? Conte: “A me l’idea piace, se lui vuole”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:32
CONDIVIDI

Mattarella potrebbe avere un secondo mandato? Il Premier Giuseppe Conte si dichiara favorevole.

Mattarella bis Conto lo vuole - Leggilo

I tempi sono ancora lontani, visto che le prossime elezioni saranno nel 2022, ma qualche nome sta già cominciando a circolare. In realtà il Premier Conte, intervistato dal direttore di Affari italiani Angelo Maria Perrino, durante un’edizione straordinaria de “La Piazza” evento organizzato dal primo quotidiano digitale in collaborazione con il Comune in provincia di Brindisi – non ha escluso questa ipotesi a priori. “Non spetta a me una decisione su chi andrà al Quirinale, non sono neanche parlamentare” ma posso dire che vorrei una personalita’ come Mattarella, dotata di equilibrio, esperienza politica, saggia e anche alla mano”  – ha detto il premier Se Mattarella fosse disponibile a un secondo mandato…” ovviamente avrebbe le qualità elencate”.

Mattarella secondo mandato, ipotesi plausibile?

Affari Italiani fa un’analisi sul perché questa ipotesi potrebbe al momento non essere quella principale. Secondo informazioni che il sito ha appreso da fonti qualificate della maggioranza – Partito Democratico, M5S e Italia Viva – una rielezione dell’attuale Capo dello Stato viene considerata come “innaturale” e non sicuramente la prima scelta. Ugo Magri su La Stampa scrive: “nulla induce a sospettare un piano di rielezione. Viceversa sono molti i personaggi già in corsa per il Quirinale. Nel solo Pd ne vengono additati una mezza dozzina” E azzarda: “Da quandoTrump ha lanciato il Forza Giuseppi, al premier nessun traguardo sembra impossibile. Anzi: vuoi vedere che quando per il Colle ha invocato una figura di equilibrio, esperienza, saggezza e simpatia, oltre a Mattarella aveva in mente a se stesso?.

Nella maggioranza – e su questo sono tutti d’accordo – la carta di un Mattarella bis verrebbe giocata in caso di un pantano politico, esattamente come quello che è costato a Romano Prodi nel 2013 la bocciatura, messo all’angolo dai 101 franchi tiratori.

Allora quali nomi potrebbero sostituire l’attuale Presidente in vista delle elezioni del 2022? Per quanto riguarda la Sinistra, in pole c’è sicuramente Walter Veltroni, visto che ha un ottimo rapporto con Nicola Zingaretti ed è anche un nome su cui Matteo Renzi non metterebbe un veto. Inoltre, Veltroni avrebbe l’appoggio – almeno al momento – dei Cinque Stelle, considerati da lui non come il nemico incapace.

Altro nome che spunta fuori è quello di Dario Franceschini, attuale ministro dei Beni Culturali, anche se il suo problema potrebbe essere Renzi, visto che il suo nome non è tra i preferiti di Italia Viva, mentre è molto apprezzato da Luigi Di Maio. Anche Enrico Letta – dopo la proposta di estendere il diritto di voto ai sedicenni – avrebbe mire ben precise: ovviamente in questo caso è chiaro il ‘no’ di Renzi e anche per Zingaretti non sarebbe la prima scelta.

Chi invece sembra essere fuori dai giochi è Romano Prodi, non solo per i pessimi rapporti con Italia Viva di Renzi, ma anche perché l’idea di PD e Cinquestelle è quella di cercare volti nuovi, mentre come già detto Prodi era stato bocciato nel 2013.

Per quanto riguarda il Centrodestra, il probabile candidato potrebbe essere Roberto Calderoli, mentre l’unico che potrebbe mettere d’accordo l’opposizione è  Gianni Letta, il cui nome per Salvini e la Meloni potrebbe essere il male minore.

 

Fonte: Affaritaliani, La Stampa

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]