Home Politica Matteo Orfini: “Possiamo essere rapidi sullo Ius Soli come sul taglio dei...

Matteo Orfini: “Possiamo essere rapidi sullo Ius Soli come sul taglio dei parlamentari”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:18
CONDIVIDI

Matteo Orfini torna a proporre la legge per lo Ius Soli per la cittadinanza italiana agli stranieri, “scambiando” l’eventuale sì del M5s con il loro via libera al taglio dei parlamentari.

PD Ius Oli - Leggilo

Il PD non molla la sua battaglia politica, ormai diventata una sorta di bandiera, per l’introduzione della legge sullo Ius Soli. E così, tornato al governo, il Partito Democratico è andato nuovamente in pressing per concedere la cittadinanza italiana a un milione di stranieri.

Adesso, poi, i Dem hanno dichiarato apertamente questa loro iniziativa, proponendo un accordo vero e proprio al M5s, loro partner nell’esecutivo giallorosso. Matteo Orfini, ex presidente del Partito Democratico, ha infatti offerto pubblicamente una specie di scambio al Movimento 5 Stelle.

Il parlamentare PD ha postato un messaggio sul proprio account Twitter che non lascia spazio a fraintendimenti: “Ma se dicessimo: va bene, la prossima settimana si fa il taglio dei parlamentari (definendo con quale nuova legge elettorale) – ha esordito, come riportato da Dire, aggiungendo – Ma quella dopo, cari alleati, con la stessa urgenza e la stessa enfasi, facciamo lo ius soli“.

A queste parole ha prontamente replicato il leader della Lega, Matteo Salvini con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook: “Un deputato del PD propone di scambiare il taglio dei parlamentari con l’approvazione dello ius soli! Pazzesco – ha esclamato – Se pensano di regalare la cittadinanza per tenere in piedi il governo abusivo dei traditori e dei poltronari hanno sbagliato di grosso – ha promesso – troveranno l’opposizione totale della Lega e della maggioranza degli italiani!“.

🔴 Un deputato del PD propone di scambiare il taglio dei parlamentari con l’approvazione dello ius soli! Pazzesco.Se…

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 26 settembre 2019

Sulla stessa linea d’onda è il collega di partito e vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli: “Rieccolo! Lo stavamo aspettando e puntualmente a un mese dalla nascita del governo delle poltrone, delle tasse e degli immigrati ecco che arriva lo ius soli – ha dichiarato, come riferito da Adnkronosauspicato questa mattina da Matteo Orfini“.

Attenzione, lo abbiamo bloccato nella scorsa legislatura e lo bloccheremo anche ora, se lo mettano bene in testa quelli del PD: lo ius soli è morto e sepolto – ha detto- lo abbiamo seppellito nella scorsa legislatura e nessuno lo farà risorgere, nemmeno questo Governo di zombie. La legge attuale sulla cittadinanza va bene così come è e come dimostrano i numeri di nuove cittadinanze – ha concluso – ne abbiamo concesse anche troppe in questi ultimi anni“.

A poche ore di distanza, l’Ansa informa che proprio Matteo Orfini è tornato sul tema: “Non abbiamo molte scuse. Se tutti crediamo in quel che abbiamo dichiarato in questi anni lo ius soli si può fare. Se per tagliare i parlamentari ci vogliono solo due ore, come dice spesso Di Maio – ha scritto su FB – per fare lo ius soli ci vogliono solo pochi giorni. Pochi giorni per restituire un diritto negato a tante persone. Ieri ho fatto una proposta e sono stato attaccato da Salvini, da Fontana, dalla Santanchè, dalla Meloni, dalla Gelmini. Che ne dite, lo facciamo o ci spaventiamo di Salvini?“.

Fonte: Dire, Matteo Orfini Twitter, Matteo Orfini Instagram, Matteo Salvini Facebook

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]