Home Politica Migranti, Ocean Viking: sbarcati donna incinta al nono mese assieme al marito

Migranti, Ocean Viking: sbarcati donna incinta al nono mese assieme al marito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:06
CONDIVIDI

Una donna incinta di nove mesi e suo marito a bordo della nave Ocean Viking sono stati fatti sbarcare con urgenza a Malta mentre il PD protesta per il mancato approdo in Italia.

La richiesta di Medici Senza Frontiere di far evacuare con urgenza la donna al nono mese di gravidanza presente a bordo della nave Ocean Viking a causa di “potenziali gravi complicanze” è stata accolta e assieme a suo marito è sbarcata a Malta.

Tutto questo però non sembra essere bastato Medici Senza Frontiere che in un messaggio pubblicato sul proprio account Twitter è tornata a chiedere un porto in cui far sbarcare tutti i migranti al momento all’interno dell’imbarcazione: “Una donna incinta di 9 mesi e suo marito sono stati evacuati dalla Ocean Viking a Malta a causa di complicazioni mediche serie – hanno spiegato – Ancora una volta abbiamo chiesto un porto sicuro per lo sbarco degli altri 82 sopravvissuti”.

Ocean Viking è infatti ancora in mare con più di 80 persone a bordo, tra cui 17 minori non accompagnati, di cui uno di meno di un anno e la sua richiesta di sbarcare in un porto sicuro è stata inoltrata all’Italia. Secondo i volontari di Medici Senza Frontiere, “Molte delle persone soccorse riportano segni di violenza fisica e sessuale – hanno spiegato in video postato su Twitter – Una cosa che ci sta colpendo è l’elevato numero di persone che riportano segni di violenze fisiche e sessuali sui loro corpi”.

Intanto sulla questione immigrazione, l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è intervenuto da Spello, in provincia di Perugia, dove si trovava per un comizio, avvertendo il nuovo esecutivo, alla prima prova proprio con l’Ocean Viking: “Se il nuovo governo riaprirà i porti e non li bloccherà come abbiamo fatto noi la settimana scorsa, sarà un pessimo segnale, perché a quel punto ripartiranno tutti quanti e si tornerà al passato – ha sostenuto il leader della Lega – Mi auguro che l’attuale governo rispetti le leggi che sono in vigore e quindi impedisca l’ingresso a chi illegalmente vuole arrivare in Italia, lo vedremo nelle prossime ore”.

Un auspicio che non pare essere affatto accolto dal segretario PD, Nicola Zingaretti, che chiede a gran voce, come fatto in precedenza per la Mare Jonio, che la nave ong Ocean Viking sbarchi al più presto in un porto dell’Italia: “Quella nave per me deve entrare, senza se e senza ma”, ha dichiarato a diMartedì, ospite al programma di Giovanni Floris, in onda su La7. Sulla stessa linea di pensiero per quanto riguarda gli immigrati è il collega ed ex presidente del Partito democratico, Matteo Orfini: “Il primo atto del nuovo governo – ha sottolineato su Twitter – è chiudere i porti alla Alan Kurdi che è ancora in mare con solo 5 naufraghi a bordo. Così non va bene, per niente. Cacciare Salvini e tenersi le sue politiche non mi pare geniale – ha proseguito – Chiedo al governo di correggere subito questo errore”.

Fonte: Medici Senza Frontiere Twitter, La 7, Matteo Orfini Twitter

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]