Home Cronaca Apre la finestra di casa e spara con un fucile: uccide due...

Apre la finestra di casa e spara con un fucile: uccide due persone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:56
CONDIVIDI

Ferragosto di sangue ad Ucria, paesino in provincia di Messina. Salvatore Russo, 29 anni, ha ucciso a colpi di fucile due persone, in seguito ad una lite scoppiata a causa di un parcheggio. 

Duplice omicidio Ucria Messina Salvatore Russo spara e uccide fucilate zio e nipote Antonino e Fabrizio Contiguglia dopo un litigio per un parcheggio - Leggilo

E’ finita nel sangue una banale lite verificatasi nel centro di Ucria, paesino in provincia di Messina, intorno alle ore 21.00 di giovedì 15 agosto.  Antonino Contiguglia, 62 anni, e Fabrizio Contiguglia, di 27 – rispettivamente zio e nipote – sono stati uccisi a colpi di fucile. Rimasto ferito nella colluttazione anche una terza persona, Salvatore Contiguglia, 43 anni e cugino delle vittime.

Secondo le prime ricostruzioni avanzate dagli inquirenti – informa Giornale di Sicilia – la lite è stata causata da un posto auto nella piazzetta – che da Via Carmine conduce alla Chiesa di Maria del Carmelo – che i protagonisti della vicenda si contendevano da qualche settimana. Il killer, Salvatore Russo, 29enne originario di Paternò, dopo la discussione verbale sarebbe rientrato in casa e dal balcone della sua abitazione avrebbe sparato alcuni colpi.

Zio e nipote sono morti sul colpo, mentre le condizioni del cugino delle vittime, che dovrà essere operato ed è ricoverato all’ospedale di Papardo, non sarebbero gravi. Sul caso indagano gli inquirenti che, grazie alle ricostruzioni, cercano di far luce sulla dinamica. I militari dell’Arma hanno già raccolto alcune importanti testimonianze, ma resta alta la tensione ad Ucria. Infatti, a seguito del duplice omicidio, è scoppiata un’altra lite tra due gruppi di persone ritenute vicine alle vittime e al killer.

Come riferito da LaSiciliaWeb, Vincenzo Crisà, Sindaco di Ucria, ha così commentato l’episodio di cronaca nera che ha riguardato il paese siciliano: “Un’intera comunità è sotto shock per quanto accadutoE’ un gravissimo fatto di sangue e non era mai avvenuto qualcosa di tale gravità. Ci tengo a sottolineare che il nostro è un paese accogliente, pacifico e tranquillo, popolato solo da 1.000 persone”.

Una vicenda, a primo impatto banale ma poi trasformatasi in tragedia – come spesso accade – che ha sconvolto la piccola cittadina, invasa da turisti nel periodo estivo.

Fonte: Giornale di Sicilia, LaSiciliaWeb

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]