Home Politica Graziano Delrio: “Mai stato contro il M5s. Dimentichiamoci dei migranti e lavoriamo”

Graziano Delrio: “Mai stato contro il M5s. Dimentichiamoci dei migranti e lavoriamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20
CONDIVIDI

Il capogruppo PD alla Camera Graziano Delrio ha parlato della necessità di un “accordo alla tedesca” con i pentastellati.

Delrio PD M5s accordo - Leggilo

Graziano Delrio – capogruppo PD alla Camera – è tra le anime del partito ad essere favorevole ad un accordo con i pentastellati. L’idea, lanciata dall’ex Premier Matteo Renzi, mette d’accordo tanti quanti ne divide. Così, dopo il rifiuto categorico di Carlo Calenda – che vede nell’ipotetica intesa una prova di incoerenza – e di altri – come l’ex Ministro dell’Interno Marco Minniti – una parola di sostegno alla proposta renziana arriva da Delrio.

“Sono da sempre stato aperto al dialogo con i Cinque Stelle, non ero di quelli che dicevano ‘mai'”, ha riferito in un’intervista a Circo Massimo, su Radio Capital. Rigettando “un accordicchio di basso profilo” e ribadendo che il PD non ha certo paura di andare al voto, Delrio ha invece insistito su un accordo alla tedesca, qualcosa di definito e scritto: “Ci si mette a sedere, si tratta, si analizza ogni punto per il bene del paese, convocando le menti migliori, per dare un’impronta diversa”, dice. “Questo paese finora è stato ossessionato da argomenti che non hanno portato bene, come l’immigrazione. Il problema invece è il lavoro, dobbiamo abbassare il cuneo fiscale, c’è il tema del salario minimo”, prosegue.

Altra questione importante da risolvere, prosegue, è il Reddito di Cittadinanza sulla cui misura esisterebbero punti a favore e contro. Una riforma positiva circa lo sviluppo del reddito di inclusione, ma sbagliata sulle politiche del lavoro non entrate in vigore, colpevoli di aver creato confusione e tolto efficienza alle misure contro povertà. “Non abbiamo mai fatto battaglia frontale contro il reddito ma la misura così concepita anziché avviare al lavoro lo scoraggia”, ha proseguito Delrio.

Quanto all’idea lanciata da Salvini di votare il taglio dei parlamentari e poi andare subito al voto, Delrio dice – riporta Agi: “Salvini sta parlando del nulla, a meno che non si voglia delegittimare il Parlamento appena eletto. Ha fatto errore clamoroso, un autogol e ora è terrorizzato dall’idea di un accordo tra noi e il Movimento 5 stelle”, aggiunge Delrio. Il dem punta sulla necessità, per l’Italia, di un altro governo visto che questo giallo-rosso ha fallito: “Zero crescita, zero investimenti, cassa integrazione, non è stato un anno bellissimo come ci aveva preannunciato Conte, è stato un anno buttato via anche in termini di credibilità”. Circa un ripensamento di Salvini sulla mozione di sfiducia, per Delrio l’ipotesi è da scartare: “Sarà il suo suicidio politico. Infatti secondo me non ci ripensa, sta semplicemente capendo che ha sbagliato le mosse ma siccome è abile sa che tornare indietro gli farebbe perdere credibilità e sarebbe un suicidio”.

Fonte: Radio Capital, Agi, Graziano Delrio Twitter

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]