Home Politica Matteo Salvini: “Renzi al Governo con i 5 Stelle? Una truffa contro...

Matteo Salvini: “Renzi al Governo con i 5 Stelle? Una truffa contro gli italiani”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02
CONDIVIDI

L’ipotesi di un accordo tra Matteo Renzi e il M5s, proposta dall’ex Premier pur di non andare al voto, è stata criticata duramente da Matteo Salvini.

Renzi crisi di Governo - Leggilo

Crisi, crisi ovunque. Gli equilibri a Palazzo Chigi sono precari e instabili, mentre diverse voci e proposte si affacciano all’orizzonte. Quattro potrebbero essere le strade da seguire per il Presidente Sergio Mattarella, dopo la crisi di governo aperta da Matteo Salvini. Ciò che è certo, è che la proposta meno attendibile è stata quella di Matteo Renzi. L’ex Premier ha fatto retromarcia circa le sue idee sul M5s, arrivando a prospettare un accordo con i pentastellati. Una proposta che ha fatto storcere il naso sia al PD che all’opposizione. “Renzi di nuovo al Governo grazie ai 5Stelle? Una truffa contro gli Italiani, una vergogna”, ha commentato questa mattina Salvini, come riporta l’Ansa.

Secondo il dem Goffredo Bettini, come detto in un’intervista rilasciata al Corriere, l’idea di un governo istituzionale sarebbe un tragico errore. “E bene ha fatto, con coraggio, Nicola Zingaretti a opporsi con forza. Dopo esserci fatti carico di una manovra economica pesantissima, che avrebbe come obiettivo quello di porre rimedio ai guai provocati dal governo gialloverde, torneremmo comunque al voto nel giro di poco”, è convinto Bettini. In pratica alla proposta di Matteo Renzi di un governo istituzionale di transizione per mettere in salvo i conti pubblici ed evitare l’aumento dell’Iva, Bettini per un governo politico e di legislatura. “È un tentativo difficilissimo – spiega Bettini – Salvini non lo contrasti con un governicchio che gli darebbe l’arma di sostenere che stiamo facendo un golpe. Solo un accordo di legislatura basato su una profonda riflessione politica, può consentire al Pd e al M5s di rispondere alla rivoluzione conservatrice della Lega“.

Un’idea condivisa anche da Dario Franceschini: “Bettini indica un percorso difficile ma intelligente che credo valga la pena provare a percorrere. Sarà pieno di insidie e potremo provarci solo con un patto interno al PD: lavorare tutti come una squadra, unita intorno al segretario”.

A favore di un’alleanza con i 5 Stelle è Maurizio Martina. “Considero la traccia di lavoro proposta in queste ore da Goffredo Bettini giusta e da sostenere – dice a Circo Massimo su Radio Capital – E’ chiaro che i margini di un confronto con il Movimento 5 Stelle sono assai limitati ma rimangono possibili se matureranno una nuova consapevolezza politica, alternativa al pericolo estremista di Matteo Salvini. Non accordi di corto respiro ma una vera svolta utile al Paese a partire da Europa, lavoro, scuola, ambiente. Mettendo in discussione anche le folli politiche migratorie del ministro uscente della paura. Il Pd unito può fare la differenza in questo confronto e respingere così il gioco pericoloso di Salvini sulla pelle degli italiani”

Intanto, il M5S prosegue dritto per la sua strada: “Sono qui con Francesco d’Uva, il nostro capogruppo alla Camera dei Deputati. Abbiamo appena inviato al Presidente della Camera la nostra richiesta per calendarizzare urgentemente in Aula il taglio di 345 parlamentari – in base allÆarticolo 62 della Costituzione”, scrive Luigi Di Maio in attesa della Conferenza dei Capigruppo di oggi alle 18. Al contrario, Matteo Salvini prova ad accelerare i tempi minacciando apertamente il ritiro della delegazione leghista al Governo.

Fonte: Ansa, Corriere della Sera, Dario Franceschini Twitter

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]