Home Cronaca Incidente a Senigallia, un auto prende fuoco e un uomo muore carbonizzato

Incidente a Senigallia, un auto prende fuoco e un uomo muore carbonizzato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:51
CONDIVIDI

Tragico incidente è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 10 agosto, sulla complanare di Senigallia, in provincia di Ancona, dove un un uomo è morto carbonizzato

Incidente stradale mortale a Senigallia Ancona una persona morta carbonizzata un ferito grave un illeso nell'impatto tra tre auto - Leggilo

Un incidente dagli esiti drammatici è avvenuto quando erano circa le ore 18.45 sulla complanare Nord di Senigallia, in provincia di Ancona, vicino alla rotatoria di via Berardinelli, la strada di circonvallazione della statale Adriatica. Uno scontro che visto coinvolte quattro auto, una Porsche Carrera, una Fiat Panda e una Opel Corsa. di cui due hanno avuto un impatto frontale. L’impatto ha causato un incendio, conferma l‘Ansa.

Ad avere la peggio è stato il conducente della Opel che ha preso fuoco, intrappolando così il guidatore che è morto carbonizzato, Un incidente che ricorda in parte, per dinamica, quello accaduto più di un anno fa sulla A21 con un bilancio gravissimo. Grave il conducente della Porche: trasportato in ospedale in codice rosso all’ospedale regionale di Torrette, l’uomo 56 anni, originario di Senigallia, ha le gambe spezzate e rischia l’amputazione. Sarebbe rimasto illeso colui che era al volante della Panda.

Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere l’incendio, tre ambulanze, l’eliambulanza del nosocomio Torrette di Ancona, il personale del 118, la polizia stradale e quella locale di Senigallia. Il Resto del Carlino riferisce di una chiusura tempestiva del tratto stradale per compiere i rilievi necessari a ricostruire la dinamica dell’incidente e stabilire le eventuali responsabilità delle persone coinvolte. Il traffico in gran parte costituito dalle numerose persone in arrivo per il Sunmer Jamboree il festival di musica internazionale di Senigallia, è stato bloccato per ore mentre il fumo del rogo si sarebbe fatto così alto da essere visibile sin dalle campagne.

La dinamica degli accertamenti ascrive al momento la responsabilità del sinistro alla persona che guidava la Porche che viaggiando in direzione sud avrebbe tamponato violentemente la Panda, spingendola sulla corsia opposta dove si è schiantata contro una Punto con a bordo una famiglia che da via Berardinelli s’immetteva proprio in quel momento sulla Complanare. E qui è accaduto l’irreparabile: la Porche, sollevandosi da terra si sarebbe schiantata contro la Opel Corsa, provocando l’incendio che ha coinvolto le due vetture. Il conducente dell’utilitaria è rimasto incastrato ed ha avuto la peggio.

Viste le condizioni della vettura è stato impossibile, nelle prime ore, risalire all’identità della vittima. Fino a ieri sera, dalla targa, la Polstrada, intervenuta per i rilievi, ha potuto stabilire che l’auto sarebbe Claudio Brocanelli, di Montale di Arcevia. L’uomo, scrive Cronache delle Marche, avrebbe compiuto 48 anni il 19 agosto.

Fonte: Ansa, Il Resto del Carlino, Cronache delle Marche

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]