Home Cronaca Lucca, il Vescovo contro il Decreto Sicurezza. La replica: “Le chiese sono...

Lucca, il Vescovo contro il Decreto Sicurezza. La replica: “Le chiese sono vuote, taci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:32
CONDIVIDI

Lucca: l’Arcivescovo della città Paolo Giulietti si fa fotografare mentre protesta contro il Decreto Sicurezza e la Lega lo attacca.

Arcivescovo contro Salvini, Lucca - Leggilo

La Chiesa in questi giorni sta prendendo parti molto chiare sul Decreto Sicurezza Bis, diventato legge proprio il 5 agosto con grande soddisfazione del Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Dopo la vignetta pubblicata da Civiltà Cattolica, la rivista dei Gesuiti, relativa ad una Madonna in piedi su un gommone in mezzo al mare, ora è l’arcivescovo di Lucca Paolo Giulietti che si fa fotografare con un cartello piuttosto elequente: “La disumanità non può diventare legge”.

“Salvini riempie le piazze, la Chiese sono vuote”

Monsignor Giulietti si è fatto fotografare, aderendo così alla campagna di “Libera” di Don Ciotti, e l’immagine è stata condivisa da molti su Facebook, scatenando anche le ire della Lega, in particolar modo di Elisa Montemagni, consigliere regionale del Partito per la Toscana:

Ancora, come riporta sempre Il Tirreno, la Consigliera ha commentato:“Il vescovo di Lucca non faccia il politico, si adoperi a predicare il Vangelo ed a attrarre più fedeli nelle chiese cittadine. E’ arrivato da poco, ma subito il nuovo vescovo di Lucca Paolo Giulietti si toglie l’abito talare ed indossa quello di un Tambellini qualsiasi (il sindaco di Lucca, ndr)”, ha detto la Montemagni, che esprime il suo “forte disappunto verso questa Chiesa, fortunatamente solo una parte di essa, che pensa quotidianamente a fare bassa politica e non alla cura delle anime dei fedeli che, tra l’altro, a Lucca paiono un po’ scarseggiare, visto che i luoghi di culto sono spesso semivuoti, mentre le piazze con la presenza del ministro Salvini, anche in piena estate, sono sempre pienissime“.

Proprio il primo cittadino, con un comunicato congiunto – condiviso anche su Facebook – con il Sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro: “E’ uno sconcio che il ministro dell’Interno si affidi alla Madonna per la propria propaganda politica, soprattutto quando non sa nemmeno che la Madonna è  rappresentata spesso con un ampio manto aperto perché sotto quel manto accoglie e protegge tutti.  L’arcivescovo di Lucca ha la nostra totale solidarietà: l’aggressione alla sua persona manifesta tutta la violenza che certi soggetti hanno in serbo contro la liberà d’espressione, ma soprattutto dimostra il disprezzo profondo contro un sacerdote che esercita il suo ministero secondo la sua coscienza e secondo i principi del Vangelo, quegli stessi principi che questi politici della Lega e delle destre, pur sbandierando immagini sacre, ignorano e calpestano totalmente. Il decreto “insicurezza” serve solo a spargere altra paura nel Paese e a minacciare chi offre aiuto agli ultimi”

La replica del Ministro dell’Interno Matteo Salvini non si è fatta attendere, tramite un tweet: “Il vescovo di Lucca testimonial del PD contro il Decreto Sicurezza Bis…
Mi confortano le decine di messaggi di sostegno che ricevo ogni giorno da donne e uomini di Chiesa, attenti a quello che succede nella realtà”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]