Home Cronaca Cecilia, gita in barca con la famiglia: ma un’onda anomala distrugge la...

Cecilia, gita in barca con la famiglia: ma un’onda anomala distrugge la vita di tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:21
CONDIVIDI

Ennesima tragedia in laguna. A perdere la vita una ragazzina di soli 12 anni, Cecilia Piva, rimasta vittima di un terribile schianto al Lido di Sant’Erasmo, in zona Bacan, all’altezza del Mose. Una  gita domenicale in famiglia si è trasformata in tragedia a causa di un’onda anomala che ha fatto sbalzare il motoscafo contro una briccola. Cecilia, caduta in acqua, è stata risucchiata dall’elica. 

Cecilia Piva morta a dodici anni - Leggilo

Un’altra giovane vittima delle vacanze di inizio estate. Cecilia Piva, dodici anni, è deceduta nel pomeriggio di ieri, domenica 30 giugno, nella zona lagunare di Venezia, al Lido di Sant’Erasmo, in zona Bacan. La piccola era in gita con la sua famiglia e si trovava a bordo dell’imbarcazione con il papà Roberto, di 46 anni; la sua compagna di 44 anni; e il suo fratellino di 14. Secondo le prime ricostruzioni, come informa Il Gazzettino, Cecilia sarebbe stata improvvisamente sbalzata fuori dall’imbarcazione a causa di un’onda anomala che avrebbe spostato con forza il motoscafo, facendolo finire contro una briccola, una struttura nautica utilizzata per indicare i canali. Cecilia, che era seduta a poppa, dopo lo scontro è finita in acqua ed è stata risucchiata dall’elica che le ha staccato un braccio.

Il papà si è tuffato nel disperato tentativo di salvarla, ma la situazione è apparsa sin da subito drammatica. Infatti, la 12enne ha subito anche un arresto cardiaco. Inutili i tentativi di rianimazione dei sanitari del 118, giunti a bordo di una imbarcazione-ambulanza in dotazione al Suem. La piccola è stata trasferita d’urgenza all’ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia, ma al suo arrivo era già morta. Distrutta dal dolore la famiglia, mentre il padre è stato ricoverato a causa del forte stato di choc. Da ricostruire la dinamica, alla quale sono al lavoro gli agenti della capitaneria di Porto specie per identificare eventuali responsabilità. In particolare, è da stabilire se a causare l’impatto sia stata la velocità del motoscafo o se quell’onda anomala sia stata provocato da un lancione granturismo.

Il Sindaco Luigi Brugnaro  su Twitter, ha espresso cordoglio per la triste vicenda che ha colpito la famiglia: “Esprimo prima da padre e poi da Sindaco le più sentite condoglianze, la vicinanza di tutta la città e mia personale alla famiglia della 12enne scomparsa oggi in un tragico incidente nautico in zona Bacan”.

Fonte: Luigi Brugnaro Twitter, Il Gazzettino