Graziano Delrio dalla Sea Watch: “Situazione disperata, i migranti possono ferirsi pur di scendere”

0
12

Graziano Delrio, a bordo della Sea Watch come Matteo Orfini e Nicola Fratoianni, ha raccontato quanto accade a bordo dell’imbarcazione, al quindicesimo giorno in mare.

Delrio Sea Watch 3 - Leggilo

C’è Matteo Orfini, a bordo della Sea Watch, che ha raccontato la prima notte passata a bordo con vari Tweet condivisi sui social. C’è Nicola Fratoianni, deputato di Sinistra Italiana, che ha scritto un lungo resoconto parlando di una notte passata sui materassi e lanciano l’ennesimo appello per far sbarcare i migranti. La delegazione di parlamentari si è recata ieri, a Lampedusa, per monitorare una situazione che però è ancora ferma al punto di partenza. L’imbarcazione della Ong tedesca si trova a un miglio da Lampedusa in attesa di avere un porto dove sbarcare. Tuttavia, nessun’intesa sembra essere stata trovata e se il Governo italiano non ha intenzione di cedere, quello olandese non ha accennato a farsi carico della situazione.

C’è anche Graziano Delrio, capogruppo PD alla Camera, a bordo dell’imbarcazione. “La situazione è insostenibile. Stanotte c’è stata l’evacuazione urgente di una persona che è stata male,e di suo fratello.Ora i migranti rimasti vedono che si può sbarcare solo se si sta male.Ciò provoca tentativi di autolesionismo”, ha raccontato in diretta FB, come informa RaiNews. “Bisogna porre fine a una crudeltà inutile. Poi insieme, come Paese,si combatte per i ricollocamenti”, ha proseguito. Una situazione di estrema urgenza riassunta anche con un post sul suo profilo Facebook:

SEA WATCH, SALVINI DISUMANO, SUBITO SBARCO DEI 43 NAUFRAGHIL’intervento della Corte europea dei diritti dell’uomo di…

Pubblicato da Graziano Delrio su Lunedì 24 giugno 2019

Ancora, in un video pubblicato da Vista“Siamo a bordo della Sea Watch, in attesa di una soluzione vera che ponga fine a questo atto disumano. Decide di migranti sbarcano a Lampedusa con barchini autonomi, mentre queste 40 persone raccolte in mezzo al mare vengono sottoposti ad un’inutile sofferenza”, dice Delrio. Poi ancora: “Non si tratta di discutere le politiche dell’ immigrazione, che pure noi non condividiamo, ma si tratta di un gesto che ponga fine a questo inutile accanimento. La Capitaneria sta aspettando ordini, pare che la soluzione non sia lontana. Ma non c’è certezza. E la costa è vicina”.

Fonte: Rai news, Youtube, Graziano Delrio Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui