Sea Watch verso Lampedusa, Giorgia Meloni: “Affondiamo la nave e arrestiamo l’equipaggio”

0
14

La Sea Watch ha annunciato che non rispetterà le indicazioni del Viminale, dirigendosi comunque verso Lampedusa. Ora c’è alta tensione a largo dell’isola, con l’imbarcazione che ha deciso di entrare nel porto. Sea Watch non si è fermata all’alt intimato dalla motovedetta della Guardia di Finanza. Una situazione che provocato le reazioni ferrate del Vicepremier Matteo Salvini e del Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

Meloni Sea Watch affondiamo nave- Leggilo

L’aveva annunciato, giorni fa, la capitana della nave Sea Watch 3. Un gesto che si aspettava da tempo visto che, dopo 12 giorni in acqua, la situazione avrebbe dovuto avere per forza un epilogo. Un epilogo triste, però, e che non volgerà a favore né per i migranti a bordo salvati al largo delle coste libiche né per la capitana Carola Rackete. Violando le disposizioni del Decreto Sicurezza bis, decidendo comunque di dirigersi verso Lampedusa, l’attivista sarà accusata di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, traffico di esseri umani e dovrà pagare una pesante multa. In più, l’imbarcazione sarà posta sotto sequestro. L’imbarcazione non si è fermata anche dinanzi all’alt intimato dalle navi della Guardia di Finanza, scrive l’Adnkronos.

Non si è fatta attendere la reazione del Vicepremier Matteo Salvini, che in diretta Facebook si è detto esausto per la questione che ormai va avanti da giorni e ha ribadito le conseguenze gravissime che peseranno sull’imbarcazione della Ong tedesca battente bandiera olandese e chi la gestisce. Anche la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha ribadito in diretta Facebook: “Contro la volontà del Governo italiano, dello Stato italiano, della sovranità italiana, la Sea Watch viola i nostri confini ed entra nelle acque territoriali italiani con l’obiettivo di portare gli immigrati clandestini che ha a bordo sul nostro territorio nazionale”. Nonostante le indicazioni date dal Viminale, nonostante il parere negativo dato ieri dalla Corte europea di Strasburgo  – che ha respinto il ricorso presentato dai migranti – la Sea Watch ha fatto di testa sua, conscia del fatto che in meno tempo sarebbe già arrivata in Olanda e avrebbe già messo in salvo i migranti.

“Adesso mi aspetto che il governo faccia rispettare quelle regole che le Ong pensano di poter violare. A norma di diritto internazionale questo significa che Sea Watch deve essere sequestrata, l’equipaggio deve essere arrestato, i migranti a bordo devono essere fatti sbarcare e rimpatriati immediatamente e che la nave deve essere affondata come accade per le navi che non rispettano il diritto internazionale”, prosegue Meloni. Poi prende il merito di Fratelli d’Italia nel bloccare il Global Compact, quel documento tanto discusso delle Nazioni Unite che stabilisce che l’immigrazione, di qualunque tipo sia, è un diritto fondamentale dell’essere umano.

E ora affondiamo la Sea Watch!

Pubblicato da Giorgia Meloni su Mercoledì 26 giugno 2019

Fonte:  Adnkronos, Giorgia Meloni Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui