Sea Watch, la comandante vuole sbarcare i migranti. Matteo Salvini: “No, resterete lì”

0
14

Matteo Salvini, in Conferenza Stampa al Viminale, ha commentato le ultime dichiarazioni di Carola Rackete, intenzionata a far sbarcare i migranti a bordo della Sea Watch le cui condizioni peggiorerebbero di ora in ora. 

Salvini Sea Watch - Leggilo

La capitana della Sea Watch, Carola Rackete, ha affermato nelle scorse ore di voler entrare in acque italiane, pur conscia delle conseguenze e delle accuse che le saranno rivolte contro. Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ma anche traffico illegale di esseri umani oltre che confisca e sequestro della nave. Questo, però, è il prezzo da pagare per salvare la vita ai migranti le cui condizioni peggiorano sempre di più. Minacciano di suicidarsi, o di non mangiare più, pur di toccare terra. Per questo, per veder riconosciuti i propri diritti hanno fatto ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo.

“Aspettiamo con serenità nel pomeriggio la sentenza della Corte europea dei diritti dell’Uomo di Strasburgo, ma qualunque sia la decisione il mio atteggiamento non cambia. Può arrivare anche la regina di Svezia, per quel che mi riguarda la Sea Watch è una nave illegale, pirata, abusiva, in Italia non arriva né a Natale, né a Capodanno”, ha commentato il Ministro dell’Interno Matteo Salvini durante una conferenza stampa al Viminale, condivisa sul suo profilo Facebook. “Sono passati 13 giorni, se avessero voluto sarebbero già arrivati in Olanda. È una presa di posizione politica, è una provocazione”, ha continuato il capo del Viminale, per nulla intimorito dalla presa di posizione di Carola Rackete, intenzionata a sfidare il Viminale e il Governo italiano, sostenuta dalla portavoce Giorgia Linardi. 

Matteo Salvini ha ribadito che la la Sea Watch 3 è una nave olandese di proprietà di una Ong tedesca. Pertanto, a decidere e a farsi carico dei migranti devono essere Amsterdam e Berlino. “L’atteggiamento dell’Olanda è curioso, perché da un lato ci danno ragione dall’altro dicono che non è un problema loro”, ha continuato il leghista. Inoltre, conclude, “se mai dovesse accadere qualcosa ai migranti, la responsabilità sarà declinata totalmente all’Olanda”.

Qui Viminale dopo aver incontrato i gestori dei locali da ballo.Seguitemi.

Pubblicato da Matteo Salvini su Martedì 25 giugno 2019

Fonte: Matteo Salvini Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui