Home Cronaca Napoli, il cornicione cade su via Duomo e uccide un commerciante

Napoli, il cornicione cade su via Duomo e uccide un commerciante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32
CONDIVIDI

A Napoli, in via Duomo, un uomo è morto dopo che un pezzo di cornicione, staccatosi dal quinto piano di un palazzo, lo ha colpito mentre passeggiava a pochi metri dal suo negozio. 

Napoli Rosario Padolino muore - Leggilo

Un commerciante di Napoli, Rosario Padolino, è morto oggi in maniera drammatica. Questa volta non si è trattato di un tentativo di rapina finito male, bensì di un incidente che poteva essere evitato. L’uomo, 66 anni, scrive La Presse, era titolare di un negozio di Via Duomo, a Napoli, è morto dopo essere stato colpito da un pezzo di cornicione di un edificio staccatosi dal quinto piano. A riferirlo è l’Ansa, e secondo le prime ricostruzioni Padolino si trovava a circa duecento metri dal suo negozio di abbigliamento. Il cornicione pare fosse già in uno stato di degrado. Un cumulo di pietre, però, caduto giù dall’alto, lo ha colpito in testa e Rosario, soccorso dai passanti, è stato portato al Centro traumatologico ortopedico. Qualche ora dopo, però, è deceduto.

La strada è ora affollata di turisti, mentre pare che nell’edificio fossero già stati previsti lavori per la messa in sicurezza. I frammenti hanno sfondato una rete di protezione che avrebbe dovuto proteggere i passanti da incidenti. Non è bastato, il distacco non ha lasciato scampi all’uomo. I 30 nuclei familiari, residenti nel palazzo dal quale sono venuti giù i pezzi di cornicione, sono stati sgomberati. Potranno rientrare solo dopo che la facciata dello stabile verrà messa in sicurezza, riporta Il Messaggero. 

Intanto Grazia Ragozzino, la moglie della vittima, è disperata. Una frase, condivisa sul suo profilo Facebook subito dopo la tragedia, non lascia spazio a molte interpretazioni: “L’amore se n’è andato in cielo e non mi ha salutato, sono disperata”. Parole ripetute più volte. Compare anche una foto col marito a cui fanno seguito commenti di supporto e cordoglio: “Mi dispiace”. “Ci mancherà”. Dalle parole si comprende che Rosario era molto conosciuto e apprezzato in zona.

Fonte: Ansa, La Presse, Messaggero, Grazia Ragozzino Facebook