Home Persone Bergamo, incidente mortale mentre si reca in ospedale dal nipote appena nato

Bergamo, incidente mortale mentre si reca in ospedale dal nipote appena nato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
CONDIVIDI

A volte il destino ci volta la faccia e segna i momenti belli, capovolgendoli in quelli più brutti. Lanfranco Brugada aspettava da tempo la nascita di suo nipote. Eppure, proprio quando il neonato veniva al mondo, lui perdeva la vita in un tragico incidente stradale. Così, un momento felice e un momento triste hanno coinciso.

Piazza Brembana incidente - Leggilo

Lanfranco Brugada, 66 anni, è deceduto in un incidente stradale nel tunnel di Lenna, precedentemente conosciuta come la strada statale della Val Brembana, in provincia di Bergamo. L’uomo si era messo in auto, diretto a Prezzate di Mapello, dopo aver ricevuto una telefonata da parte del figlio che lo avvisava della nascita imminente del nipote. I due destini si sono allora incrociati: mentre Lanfranco moriva all’Ospedale di San Giovanni Bianco, a Bergamo nasceva il bimbo.

Brugada era un camionista in pensione che saltuariamente faceva ancora qualche lavoretto per trascorrere il tempo, come riportato da Fan Page. Da mesi attendeva la nascita del suo nipotino; così, non appena ricevuta la telefonata del figlio, è salito in auto per correre ad abbracciare il neonato. Ma ha potuto percorrere solo pochi chilometri visto che, dopo aver imboccato il tunnel di Lenna, si è schiantato contro un’arcata della galleria con la sua Seat Ibiza.

Ancora da chiarire le dinamiche dell’incidente. Sull’asfalto non è stato ritrovato alcun segno di frenata, ma si ipotizza che, probabilmente, l’uomo abbia perso il controllo dell’auto a seguito di un malore. Lanfranco è stato estratto dalle lamiere ancora in vita, ma poco dopo l’arrivo in ospedale è deceduto. La salma è stata già restituita ai parenti e i funerali si sono già tenuti ieri mattina, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Rota d’Imagna, il paese natale della madre dell’uomo, dove aveva espresso la volontà di essere sepolto. A piangerlo i due figli, la moglie, tutti i parenti e i conoscenti, uniti per una tragedia che ha rovinato un momento così bello come la nascita di un bambino.

Fonte: FanPage

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]