Home Persone Sabato Santo segnato dal lutto, muore improvvisamente Paola Calò

Sabato Santo segnato dal lutto, muore improvvisamente Paola Calò

CONDIVIDI

Un Sabato Santo segnato da un lutto improvviso e straziante per un terribile sinsitro stradale sulla Terlizzi-Molfetta. E’ rimasta vittima una ragazza di soli 26 anni.

Incidente sulla Terliffi Molfetta muore Paola Calò - Leggilo

Gravissimo il bilancio dell’incidente stradale sulla strada che collega Molfetta a Terlizzi. L’incidente si è verificato poco dopo le 13 del pomeriggio di sabato, in località Piscina Rossa. Era di pochi giorni fa la notizia di un’altra vittima della strada, Mario Landi, aveva 17 anni quando è morto, mentre viaggiava in macchina con degli amici.

Questa volta è una ragazza di appena 26 anni. E’ morta dopo uno schianto violentissimo con la sua auto, che si è ribaltata tragicamente. Sul posto sono accorsi i sanitari del 118 che, dopo innumerevoli tentativi di rianimazione, non sono riusciti a fare nulla e hanno accertato il decesso della giovane donna poco dopo l’impatto che è stato tale da non lasciare scampo. La ragazza, Paola Calò, originaria di Terlizzi, è deceduta nello schianto della sua Daewoo Matiz, ribaltatasi lungo l’arteria stradale. Ancora da stabilire l’esatta dinamica del sinistro: a quanto pare, però, la giovane viaggiava sola e sarebbe uscita fuori strada per cause in corso di accertamento. .

Lungo la strada provinciale 112 sono intervenuti anche i Carabinieri della locale Tenenza, della Compagnia di Molfetta e gli agenti della Polizia Locale per poter effettuare i rilievi e cercare testimoni in grado di fornire elementi utili per comprendere appieno l’accaduto. Spetterà a loro ricostruire l’esatta dinamica di quanto avvenuto nel sinistro – in cui non è rimasto coinvolto alcun altro automezzo se non quello della povera Paola. Un’ipotesi è certamente l’alta velocità o forse, un malore improvviso che non ha consentito alla ragazza il controllo del mezzo.

Si tratta dell’ennesimo incidente su quella arteria che collega i comuni di Terlizzi e Molfetta, già in passato teatro di alcuni sinistri di cui alcuni mortali nonostante alcuni interventi di messa in sicurezza. Su quella maledetta strada provinciale 112, purtroppo, si continua a morire.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org