Home Cronaca Virginia Raggi, blitz contro i Casamonica: “Sono stanca delle chiacchere di Salvini”

Virginia Raggi, blitz contro i Casamonica: “Sono stanca delle chiacchere di Salvini”

CONDIVIDI

Si addensano ogni giorno di più le critiche contro il Primo Cittadino di Roma Virginia Raggi. Il caos acceso dalle rivolte di Torre Maura e Casal Bruciato ha messo in discussione il ruolo della grillina alla guida della Capitale. Ma l’azione di lotta all’illegalità prosegue. 

blitz contro il clan dei Casamonica - Leggilo

Quella di oggi è una giornata storica per la città di Roma e per i romani“, aveva detto il Primo Cittadino di Roma Virginia Raggi qualche tempo fa, riferendosi all’operazione degli agenti di polizia locale di Roma Capitale dello scorso novembre, in via del Quadraro. Il blitz ha riguardato gli immobili abusivi e costruiti a ridosso dell’Acquedotto romano, zona diventata “luogo indiscusso di spaccio di sostanze stupefacenti”. Durante il blitz vennero ritrovate delle sostanze stupefacenti e venne deciso per l’abbattimento dei manufatti abusivi. Vennero anche sequestrate circa 8 villette del Clan e le case vennero sgomberate, con l’obbligo – per gli abitanti delle ville abusive in cui avevano vissuto per anni – di lasciare le abitazioni entro 4 ore.

Ma un nuovo blitz dei Carabinieri contro presunti appartenenti al clan Casamonica risale a questa mattina. In queste ore i militari del Comando provinciale di Roma stanno eseguendo 23 misure cautelari emesse dal Gip di Roma su richiesta della procura di Roma. L’operazione è scattata all’alba e ha visto all’opera circa 150 Carabinieri del comando provinciale di Roma con l’ausilio di unità cinofile e del personale dell’ottavo reggimento Lazio.

Finiti nel mirino degli inquirenti gli appartenenti alle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio, tra cui 7 donne. Perquisizioni e arresti sono in corso a Roma, in provincia e in altre regioni italiane. Le accuse che gravano, a vario titolo, sugli indagati sono quelle di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti. Reati in buona parte commessi con l’aggravante del metodo mafioso.

Le indagini che hanno portato alla nuova operazione portano avanti l’operazione “Gramigna”, che la scorsa estate mise nel mirino degli inquirenti altri 37 appartenenti al clan. Soddisfazione del Sindaco Raggi che ha così commentato: “Un’operazione di ripristino della legalità”. 

Un’inziativa, quella del Primo Cittadino, che giunge nel pieno delle polemiche contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Io le villette dei clan mafiosi le ho abbattute, dopo decenni di silenzio delle precedenti giunte: otto case del clan Casamonica buttate giù dalla ruspa. Come, allo stesso modo, abbiamo cacciato gli Spada dalle case popolari che occupavano abusivamente ad Ostia. Non si può giocare la campagna elettorale sulla pelle dei romani – dice Virginia rispondendo alle critiche del vicepremier –  Basta. Al di là delle appartenenze politiche, devo e voglio difendere la mia città. Siamo stanchi delle sue chiacchiere“.

Questa mattina sono stati arrestati altri 23 esponenti dei clan Casamonica, Spada e Di Silvio in una complessa…

Pubblicato da Virginia Raggi su Domenica 14 aprile 2019

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org