Home News Mondo Ha 8 anni: da quando è nata, nessuno conosce la sua voce

Ha 8 anni: da quando è nata, nessuno conosce la sua voce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40
CONDIVIDI

Vivienne Weil è una bambina speciale. La sua storia in questi giorni sta facendo il giro del mondo. La piccola, 8 anni, è affetta da una forma di tumore, conosciuta come “papillomatosi respiratoria ricorrente”.

Bimba di 8 anni non riesce a parlare - Leggilo

Vivienne Weil è nata nel 2011, a Rockville, nel Maryland, Stati Uniti. Fino ai due anni la bimba non ha emesso alcun suono. Poi, quando ha cominciato a dire le prima paroline, il suo tono di voce era flebile, quasi inesistente. Nessuno capiva perché. I genitori, all’inizio, pensavano fosse semplicemente una bimba tranquilla e pacata. Eppure, più passavano gli anni, più il tono della voce era sempre lo stesso. Così, è stata sottoposta a dei controlli.

I medici avevano ipotizzato un’infezione alle vie aeree superiori, una specie di raucedine che con un po’ di pazienza sarebbe sparita da sola. La situazione, però, non migliorava. Così si sono succedute diverse ipotesi, tra cui quella di un reflusso gastrico, fino a quando i medici sono giunti alla verità, come riportato dal DailyMail.

Vivienne Weil è affetta da una serie di tumori molto rari, noti come papillomi non cancerogeni, causati da due ceppi di papilloma virus umano (HPV) – HPV 6 e HPV 11. “Papillomatosi respiratoria ricorrente”, questa la diagnosi, trasmissibile sessualmente e acquisita alla nascita o prima, molto frequente nei bambini dai 3 ai 4 anni. La patologia potrebbe essere trattata chirurgicamente per far tornare, per un periodo di tempo limitato, la voce; ma a lungo andare questa pratica indebolisce ulteriormente le corde delicate del paziente.

La mamma Natalia ha raccontato: “Ero sotto choc. Pensavo di aver trasmesso io questa malattia alla mia piccola. Ricordo che alla notizia, mi sono seduta in una stanza li vicino e ho pensato che avrà a che fare con questa cosa per sempre”.

Per fortuna i medici hanno scoperto relativamente presto la patologia, così da poterla prendere in tempo. Una fortuna, considerando che, in genere, molte forme tumorali vengono diagnosticate in ritardo causando danni irreversibili. Intanto Vivienne è stata sottoposta a diversi interventi chirurgici che le hanno migliorato la voce. “Mia figlia ha una forza incredibile, è una delle persone più positive che conosca. Non si è mai lamentata della sua voce flebile, è sempre felice”, scrive la mamma sui social. “Diamo per scontato che i nostri figli possano fare sempre tutto: camminare, respirare, parlare, vedere, annusare, sentire, ascoltare… ma sbagliamo, perché da un momento all’altro, tutti noi, potremmo perdere tutto. Fermatevi e pensate a quanto siete fortunati”.

Fonte: DailyMail

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]