Home Cronaca Tor Vergata, il Rettore conferisce titoli e incarichi, anche a se stesso

Tor Vergata, il Rettore conferisce titoli e incarichi, anche a se stesso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29
CONDIVIDI

Giuseppe Novelli, Rettore dell’Università Tor Vergata di Roma, si autoassegna un altro incarico con uno stipendio di quasi 85mila euro all’anno per 5 anni. Da accertare se l’iniziativa sia a norma di legge.

Rettore Giuseppe Novelli si affida un incarico - Leggilo

La Fondazione Policlinico Tor Vergata, tramite la delibera n. 243 del 20/03/2018, ha assegnato l’incarico di direzione universitaria della Unità Operativa Complessa “Laboratorio di Genetica” al Rettore dell’Università di Tor Vergata Giuseppe Novelli. Un incarico da ben 84.528,13 euro all’anno per ben cinque anni. Un lavoro prestigioso, ma anche ben remunerato. Un ruolo per cui è fuori discussione la preparazione di Novelli, ma la cui legittimità è tutta da verificare. Proprio Novelli, infatti, ha dato il via libera all’assunzione di se stesso, come riportato da Il Secolo d’Italia.

“Considerato che, successivamente, il Direttore generale, coadiuvato dal Direttore sanitario, ai sensi dei commi 6 e 7 dell’Articolo 5 del regolamento, ha provveduto alla complessiva valutazione della citata manifestazione di interesse, individuando il Prof Giuseppe Novelli per il conferimento dell’incarico di cui all’oggetto ai fini della successiva intesa con il Rettore ai sensi del comma 8 dell’articolo 5 del Regolamento”, si legge nella delibera. In sostanza, Novelli si è trovato nella situazione di assegnare a se stesso l’incarico.

Un ruolo impegnativo da un punto di vista tempistico, dato che dovrà dirigere uno dei centri di eccellenza per la diagnosi di malattie rare, ereditarie e complesse e, in più, dovrà impegnarsi 28 ore alla settimana, comprensive di 4 ore settimanali di formazione o aggiornamento, così come stabilito dal Protocollo d’Intesa. Un ruolo che sembra quindi incompatibile con gli impegni e il ruolo di Rettore dell’Università.

Intanto la Guardia di finanza si è recata a Tor Vergata per delle verifiche e per acquisire materiale relativo ad un’indagine in corso, che pare sia proprio quella relativa al doppio incarico di Novelli, come riportato da Il Fatto Quotidiano. Il Rettore è stato già rinviato a giudizio lo scorso 1 marzo per tentata concussione e istigazione alla corruzione. Avrebbe infatti minacciato Giuliano Gruner, un ricercatore, che aveva contestato le modalità di reclutamenti di altri due colleghi. Gruner, insieme a Pierpaolo Sileri, aveva presentato ricorso. Novelli ha risposto categoricamente a Gruner e chiesto a Sileri ha chiesto di ritirare il ricorso in cambio di vantaggi, nominandolo professore associato prima e professore ordinario dopo.

Le accuse si sommano e dovrà rispondere delle sue azioni davanti al Giudice. Del resto, le sue azioni hanno spesso fatto discutere. Anche lo scrittore Andrea Camilleri – colui che è convinto di vivere nel fascismo e padre del Commissario Montalbano venne nominato “professore emerito honoris causa“. Una scelta che rese ben felice il Rettore e che, probabilmente, tra un po’, si conferirà da solo il medesimo titolo.

Fonti: Secolo d’Italia, Il Fatto Quotidiano

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]