Home News Mondo Un paese fantasma, ma con un sindaco: Elsa

Un paese fantasma, ma con un sindaco: Elsa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53
CONDIVIDI

Un paese fantasma, ma con un sindaco, Elsa. E’ la vicenda ai limiti del sogno che ha come protagonista un’anziana vedova che, rimasta sola, ha deciso di non andarsene. E che non soffre di solitudine.

Il paese con un unico abitante - Leggilo

Elsa Eiler ha attualmente settantasette anni ed è l’unica abitante di Monowi. La donna è il sindaco del villaggio e gestisce la biblioteca comunale, nella quale sono custoditi i cinquemila volumi donati anni fa al paese dal marito scomparso.
Monowi infatti non ha avuto sempre un’unica abitante. Fino al 2004 erano due, Elsa e suo marito Rudy. In quell’anno però Rudy scomparve, lasciando sola Elsie.
Nei primi anni del Novecento a Monowi vivevano circa centotrenta persone. Nel corso del tempo però gli abitanti di questa zona si sono allontanati da questo paese soprattutto a causa di motivi lavorativi, come riportato da Il Turismo.
Rimasta sola, Elsa si è candidata sindaco e una volta l’anno aumenta le sue tasse per far fronte ai servizi comunali, le luci della strada e i quattro semafori di cui è dotata la cittadina.
Elsa inoltre ha aperto un chiosco ottenendo da se stessa la licenza per la vendita degli alcolici.

La singolare storia di Monowi non è però l’unica al mondo. Anche nel nostro Paese infatti e precisamente in provincia di Salerno, vi è un paese, Roscigno Vecchia, nel Parco nazionale del Cilento, che ha un unico abitante, Giuseppe Spagnuolo. Così come solo è anche Eugenio Ambrosini, nel paese di Bottignana, un borgo del comune di Fivizzano.
Ciò che spesso accomuna questi abitanti solitari è il sentirsi a proprio agio nel momento in cui rimangono immersi nel silenzio del proprio paese.

“Qui c’è un silenzio bellissimo”, aveva dichiarato tempo fa a La Stampa, Paolina Grassi, l’ultima abitante di Casali Socraggio, piccola frazione nella Valle Cannobina, vicino alla Svizzera. “È quello il momento in cui puoi ascoltarlo meglio. Mi fa compagnia quando non riesco a dormire. Non senti un motore. Fuori dalla finestra della mia stanza è completamente buio, ma in alto il cielo è pieno di migliaia di stelle”, aveva affermato ancora.
BC

Fonti: La Stampa, Il Turismo

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]